Per la serie “non c’è mai fine al peggio”, ecco un nuovo episodio tratto direttamente dall’ultima puntata di Domenica Live, il programma del dì di festa di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso.

Quello della prostituzione minorile è un tema di stretta attualità, viste anche le recenti indagini su un giro di baby-squillo ai Parioli, che hanno portato già a cinque arresti.

Durante la puntata della trasmissione, che a dire della conduttrice rappresenta il programma “ideale per tutta la famiglia”, in onda domenica 10 novembre 2013 su Canale 5, è andata in onda un’intervista a una ex baby-prostituta, la quale ha raccontato nei minimi dettagli, pur essendo in fascia protetta, le richieste assurde che le facevano i suoi clienti.

Con il volto coperto da un velo e una parrucca in testa per nascondere la sua vera identità, la ragazza ha cominciato a raccontare la sua esperienza alla conduttrice di Canale 5, sostenendo che "solitamente i clienti vogliono le minorenni per la loro innocenza e per poterle usare come oggetto".

Ad un certo punto, però, la situazione è degenerata e la ragazza è entrata troppo nei particolari, raccontando che alcuni suoi clienti le chiedevano addirittura delle perversioni, come quella di farle i bisogni addosso. Di fronte a tale rivelazione a dir poco disgustosa e al tempo stesso raccapricciante per chiunque fosse all’ascolto in quel momento (bambini compresi), la D’Urso ha pregato la ragazza di non scendere troppo nei particolari.

Ma ormai la frittata era fatta e sul web già si era aizzata la polemica contro la conduttrice e le sue scelte televisive.

Il programma accusato di essere uno dei più trash della storia della tv, è stato subito preso di mira dal popolo dei social network che ne hanno dette di cotte e di crude.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!