Giulia Innocenzi, originaria di Rimini e da anni collaboratrice di Michele Santoro nelle sue trasmissioni (lo ha seguito dalla Rai su La7), dopo aver sparato a zero sull'Ordine dei Giornalisti, ha provato ad accedere all'albo dei professionisti. Ma ha fatto un buco nell'acqua. L'aspirante giornalista, classe 1984, infatti, è stata bocciata alla prova scritta dell'esame di Stato per giornalisti.

Come si accede all'albo dei professionisti

Per diventare giornalisti professionisti è necessario fare 18 mesi di pratica giornalistica consecutiva e al termine di essa è necessario superare l'esame di Stato, consistente in una prova scritta e in una prova orale di tecnica e pratica di giornalismo.

La Innocenzi si è dunque fermata al primo step previsto dall'Ordine, ma, ovviamente, nel caso lo desiderasse, può riprovarci alla prossima sessione.

Ricordiamo che Giulia Innocenzi o "santorina", come è stata soprannominata, aveva definito l'Ordine dei Giornalisti uno strumento "obsoleto, liberticida e corporativo". Eppure la sua posizione aspramente critica non è stata sufficiente a farla desistere dalla tentazione di possedere l'ambito tesserino.

Sulla sua pagina Facebook la Innocenzi risponde alle critiche di quanti l'avevano apostrofata come "maestrina bocciata", definendoli "poracci". A prendere le sue parti invece c'è l'onorevole del Pd Pina Picierno, secondo cui l'Italia sarebbe un Paese di "rosiconi".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto