Yara Gambirasio è la ragazzina tredicenne di Brembate trovata morta il 26 febbraio 2011. Nonostante le continue ricerche ancora non si è risaliti al nome dell'assassino. Proprio la settimana scorsa i genitori di Yara hanno fatto un ulteriore appello durante la trasmissione Chi l'ha visto condotta da Federica Sciarelli per avere qualche notizia in più da chiunque sappia qualcosa.

Chi l'ha visto news: la storia di Yara Gambirasio

Yara Gambirasio scomparve il 26 novembre 2010 dopo essere uscita dalla palestra in cui faceva ginnastica. La piccola si era recata lì per portare uno stereo che sarebbe servito per una gara ma, dopo questo avvenimento, di Yara non si seppe più nulla.

Considerando lo stile di vita tranquillo della ragazzina, gli inquirenti scartarono subito la pista dell'allontanamento volontario. Numerosi furono gli appelli che i genitori inviarono tramite la trasmissione Chi l'ha visto e numerose furono le testimonianze che vennero raccolte dalla trasmissione ma di Yara non si seppe nulla. Il corpo della ragazzina venne ritrovato in un campo agricolo di Chignolo d'Isola il 26 novembre 2011, esattamente tre mesi dopo la sua scomparsa.

Chi l'ha visto news: il figlio ignoto di Giuseppe Guerinoni

Al momento gli inquirenti continuano a cercare il figlio ignoto di Giuseppe Guerinoni, che è ritenuto l'assassino della piccola Yara a causa del DNA ritrovato sul suo corpo. Tutta la famiglia ha accettato di sottoporsi al test del DNA che ha confermato la loro estraneità ai fatti.

I migliori video del giorno

La polizia è certa che l'uomo abbia avuto una relazione con un'altra donna prima di sposarsi intorno agli anni sessanta e questa gli avrebbe dato un figlio.

Chi l'ha visto news: una strana lettera per il Giornale di Bergamo

È notizia di ieri che alla redazione del Giornale di Bergamo sia stata recapitata una lettera anonima che suggerisce di ritornare nella palestra dove Yara faceva ginnastica. La lettera è stata imbucata il 9 dicembre e smistata dal centro postale di Milano Roserio. La lettera risulta scritta al computer ed è in formato A4. Anche il 26 novembre 2013, all'anniversario della morte di Yara, sono giunte al Giornale di Bergamo diverse segnalazioni che dicevano di insistere sulla pista della palestra.

Il Giornale di Bergamo per aiutare la famiglia della piccola Yara ha offerto un premio di venti mila euro a chiunque possa dare delle informazioni utili per le indagini. La palestra è infatti l'ultimo posto in cui Yara era stata vista prima della sua morte, quindi potrebbe esserci la possibilità che qualcuno che la piccola frequentava o qualcuno che la seguiva c'entri con la palestra. Ora la lettera è stata consegnata dal Giornale di Bergamo agli inquirenti.

Di sicuro la settimana prossima la trasmissione Chi l'ha visto tornerà a parlare del caso di Yara Gambirasio alla luce di queste ultime notizie.