Il Segreto 10 febbraio 2014, vediamo delle anticipazioni: davanti alla possibilità di cedere il Conservificio, Tristan, interpretato benissimo da Alex Gadea, oppone una forte resistenza psicologica. L'uomo è molto legato all'azienda e tra le altre cose sa benissimo che Sebastian finirebbe rovinato dall'incauto acquisto. Le discussioni sono quindi destinate ad aumentare.



Continua poi la forte contrapposizione Pardo (l'usuraio senza scrupoli)-Juan. Il primo dice a chiare lettere al giovane, che ha accumulato un grosso debito con lui, che se ne deve andare dal Paese se non vuole finire male. Juan è davvero finito in un bel pasticcio in quanto anche il sinistro Olmo Mesia sembra volerlo uccidere e dunque sono davvero molti, troppi, i nemici di Juan che col suo carattere troppo fragile ha finito per cacciarsi in un mare di guai, a cominciare dal tradimento della bella Soledad, che non gliel'ha mai perdonato. Personaggio molto riuscito ed attuale quello di Juan, icona dell'uomo postmoderno, che getta al vento il suo talento per correre dietro al folle sogno di un rapido e immeritato arricchimento attraverso il gioco.



Altre novità importanti di questa puntata riguardano Paquito il quale va da Emilia ma non le dice il vero. Le comunica infatti che Alfonso sta benissimo ma non è affatto così. Alfonso sta soffrendo come un cane perché Emilia Ulloa, la figlia di Raimundo, lo respinge. Non sa più come fare per conquistarla. Cadrà in una inevitabile depressione?



Decisioni importanti anche per Pepa. La levatrice annuncia che non vuole recarsi a Madrid perché troppo legata alla realtà di Ponte Vecchio. Sia Agueda, che abbiamo scoperto essere sua madre, che Olmo restano molto sorpresi, mostrando così di non conoscere bene l'ostetrica, donna dai grandi ideali e capace di prendere delle decisioni rischiose.



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto