4

Ennesima puntata della telenovela tra Mario Balotelli e la sua ex Raffaella Fico per la paternità della piccola Pia; pare che il calciatore si sia finalmente deciso a fare il Test del DNA per il riconoscimento della bimba frutto del suo amore con la soubrette.

Tra Mario e Raffaella sono volate parole forti e purtroppo i due non sono riusciti a superare le dicerie e le scappatelle di Balo che in fatto di cuore non è noto per la sua fedeltà, come risulta dai tabloid anche inglesi che nel periodo della sua permanenza a Manchester hanno fatto un gran parlare delle sue serate in locali con ragazze.

Nonostante ormai i due si siano persi c'è qualcosa che continua ad unirli, la bimba concepita prima che i due si lasciassero.

La coppia pare sia scoppiata proprio dopo la notizia che Raffaella era incinta e durante la gravidanza Mario ha fatto soffrire molto la Fico con le polemiche del calciatore e dei suoi genitori fino ad arrivare alla querela.

La Fico ha pagato lo scotto delle critiche taglienti del mondo del Gossip che negli anni si sono accese ne suoi confronti; a far parlare di lei agli esordi dopo l'uscita dal Gf la questione della messa in vendita della propria verginità (con conseguente polverone mediatico che ha contribuito a creare sul suo conto un'opinione di arrivista e calcolatrice), la storia vera o presunta con Ronaldo e poi le serate di Arcore.

Purtroppo il gossip e il mondo della tv non sono un'ambiente patinato e le critiche sono una costante di giornali; i polveroni si alzano facilmente, soprattutto nei confronti di coloro che fanno più successo anche solo per delle copertine.

I migliori video del giorno

Nonostante le premesse della bella soubrette, SuperMario ha frequentato e instaurato una relazione con la Fico, solo che la gravidanza o qualcos'altro ha creato una crepa tra i due che hanno a quel punto rotto, lanciandosi reciproche e pesanti frecciatine; forse Balo non voleva un simile impegno ma una gravidanza la decidi in due e ti devi prendere la responsabilità delle conseguenze di ciò che fai.

Ecco l'ultima novità della battaglia legale e del processo per il riconoscimento di Pia, la figlia della Fico nata il 5 dicembre 2012; il calciatore ha accettato di sottoporsi al test del DNA.

La Gazzetta dello Sport ha dichiarato che l'attaccante del Milan si sottoporrà agli esami in questi giorni a Brescia, i referti verranno presentati in un'aula di tribunale da un mediatore d'ufficio incaricato, nominato dal Giudice del tribunale di Brescia.

Quindi per scrivere fine al riconoscimento della piccola si dovrà attendere il mese di maggio sempre che Mario si decida a fare finalmente il papà.

Una storia che ancora una volta racconta di un genitore che non vuole riconoscere il frutto di un amore facendo pagare le proprie colpe e i propri errori ad un figlio l'unica vittima della storia.

Triste il comportamento nei confronti della madre nel periodo della gravidanza e delle polemiche, nonché delle frecciatine rivolte in quel periodo alla Fico non certo un bello spettacolo l'attacco mediatico alla giovane soubrette italiana che non trova complicità nelle colleghe e nell'ambiente lavorativo in cui ha vissuto la gravidanza, come pure quella del mondo del calcio viste le interferenze nella storia dei due giovani.

Una storia di altri tempi che conferma una diffusa e mai cambiata visione della donna in negativo e la continua e frequente intromissione nelle storie d'amore di persone esterne. A rimetterci è la piccola Pia.