È appena uscito il suo libro ed è già polemica in particolare per la lettera che stiamo per raccontarvi. Fabrizio Corona, re dei paparazzi, attualmente in carcere a scontare la sua pena, ha pubblicato il suo libro Mea Culpa, una serie di lettere aperte ai personaggi che hanno fatto parte della sua vita. Tra questi anche la sua ex moglie Nina Moric.

Mea Culpa: Corona vs Moric

La volta scorsa avevamo raccontato in anteprima alcuni passaggi della lettera aperta a Belen Rodriguez, ora che il libro è uscito (in vendita dal 14 gennaio) è polemica su un altro capitolo dello stesso, una lettera stavolta indirizzata alla sua ex moglie, la croata Nina Moric.

Corona è lapidario: "sei stata il mio fallimento". Le parole di Corona sono durissime, la accusa di essere egoista e ripercorra tutta la vita insieme.

Dal primo incontro al matrimonio, le scenate di gelosia continue, poi l'arresto con la reclusione a San Vittore e, da lì, l'inizio del calvario. La fine della storia è ufficiale con gli arresti domiciliari, un inferno continuo. Corona infatti si chiede come sia possibile che il loro figlio Carlos sia rimasto illeso psicologicamente nonostante le tante scenate a cui ha assistito. Corona ricorda inoltre che il piccolo Carlos diventerà poi motivo di scontro finale quando la Moric gli negherà di vederlo. "Sapere che sei stata mia moglie mi fa sentire un fallito" conclude lapidario Corona.

Corona vs Moric: la risposta di lei

Non si è fatta attendere la risposta di Nina Moric che, dalle pagine di Chi?, si è difesa con le unghie e con i denti ribadendo che la vera causa di tutto è stato il suo arresto del 2007.

I migliori video del giorno

La show girl inoltre aggiunge che il loro, in un modo o nell'altro, non può essere un fallimento perché hanno dato alla luce un bambino bellissimo come Carlos. Ricorda inoltre che lei voleva l'amore, mentre lui cercava solo soldi e fama, infine gli augura di ritornare presto in libertà e gli promette che non gli farà mai mancare l'affetto del figlio.