Annuncio
Annuncio

Le Iene, Danilo Di Luca attacca il mondo del Ciclismo: "il 90% dei ciclisti usa doping".

Intervista shock nella puntata di mercoledì 22 gennaio del programma di Italia 1 "Le Iene"; protagonista l'ex Ciclista ed ora proprietario di un negozio di biciclette Danilo Di Luca. L'ex corridore è infatti stato radiato dall'albo dei ciclisti in seguito alla terza positività ai controlli antidoping.

Danilo Di Luca nella prima parte di intervista ha spiegato i metodi, i tempi di assunzione dell'Epo per poi passare all'analisi del mondo del ciclismo odierno. Di Luca ha dichiarato che a suo parere il 90% dei corridori ha fatto uso di sostante dopanti almeno una volta nella carriera ed ha sottolineato inoltre come al giorno d'oggi sia impossibile arrivare in una delle prime dieci posizioni del Giro d'Italia senza assumere sostanze.

L'ex ciclista ha inoltre evidenziato come il mondo del doping e le nuove sostanze precedano sempre di circa due anni la rincorsa in cui è impegnata quotidianamente l'antidoping.

Ad una precisa domanda fatta all'ex atleta sul motivo del silenzio a riguardo e di mancate denunce, Di Luca ha sottolineato come nel ciclismo vi sia un diffuso rispetto reciproco e la consapevolezza di trovarsi quasi tutti in una situazione non legale.

Queste dichiarazioni saranno avranno scatenato sicuramente la rabbia e l'amarezza di molti atleti ed addetti ai lavori ed in primo luogo l'ultimo vincitore del Giro d'Italia Vincenzo Nibali che, pur non essendo stato nominato in prima persona, è stato chiamato in causa indirettamente nella vicenda.