La Rai, la Televisione di Stato, la mamma di tutte le TV, festeggia oggi i suoi 60 anni. La famosa stazione televisiva nazionale, una delle più grandi stazioni di comunicazione europee ed importanti nel mondo, iniziò le sue prime trasmissioni nel lontano 1954, precisamente il 3 gennaio. Ad annunciare l'inizio dei programmi tv fu Fulvio Colombo dal primo canale ed allora unico canale televisivo che diede vita al Telegiornale (attuale TG 1) e in serata, la domenica, alla trasmissione in diretta della famosa "Domenica sportiva." Dopo sette anni, precisamente il 4 novembre del 1961, l'affascinante presentatrice Aba Cercato inaugurò la seconda rete (Rai 2).

Un anno cruciale per l'Ente di stato fu il 1968, quando a Torino venne inaugurato il primo centro di produzione televisivo. Le prime grandi operazioni della tv di Stato poi si completarono nel  1979, con l'inaugurazione della terza rete, progettata  per la realizzazione di programmi regionali, ma anche con il passar degli anni, di trasmissioni culturali, documentari ed alternativi alle altre due reti televisive.

Nel 1990 nasce a Saxa Rubra a Roma il primo centro televisivo destinato come servizio tv per i Mondiali di calcio e poi trasformato in  sedi gornalistiche della Rai. Nel 1997, la Rai estende il suo segnale con altre due reti satellitari Rai sat e Rai News24. Negli anni 2000, l'Ente televisivo di Stato inizia a trasmettere con il segnale del digitale terrestre.

I migliori video del giorno

Nascono altri canali interamente dedicati allo sport (Rai Sport Uno e Rai Sport Due) e quelli per la cultura, (Rai Storia) e Rai 5 che sostituisce Rai Extra.