Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, dopo l'intervento del Moige, Movimento Italiano genitori, che si è appellato al senso del pudore, in merito alle domeniche hot dei salotti della Carmelita italiana, il primogenito del Cavaliere, Pier Silvio Berlusconi, ha organizzato una riunione speciale con i vertici Mediaset in quel di Cologno Monzese per decidere il destino di due programmi televisivi amati da migliaia di spettatori, ossia Domenica Live, a luci rosse, condotto da una sempre più basita Barbara D'Urso e Lucignolo 2.0, rei di aver mandato in onda servizi troppo hard e provocatori.

Per tornare ai canoni della linea editoriale dell'azienda il vicepresidente di Mediaset, infuriato per le tante polemiche di alcune associazioni sollevate dai servizi che avrebbero mandato in onda servizi troppo espliciti provocanti, destinati alle famiglie, ha minacciato che se il fatto dovesse ripresentarsi chiuderà entrambe le trasmissioni televisive senza la possibilità di ritrattare, qualora non riscontrasse un repentino cambiamento verso la linea editoriale del gruppo.

Insomma dopo l'imprecazione andata in diretta durante l'intervista alla guest star d'eccezione Alex Gardea, l'amatissimo Tristan Montenegro, della soap opera spagnola de "Il Segreto", PierSilvio Berlusconi alla successiva domenica " a luci rosse, durante la quale sono andati in onda servizi con contenuti piccanti di pratiche e relazioni sessuali, e alla puntata monotematica di Lucignolo 2.0, ha lanciato un ultimatum agli autori, anche se ha lanciato una lancia a favore di Barbara D'Urso, definendola una "vittima inconsapevole".

Intanto la conduttrice continua a chiudere scusa e perdono a tutti gli spettatori e alle associazioni e a dichiararsi innocente ed estranea a tutti i servizi incriminati, mandati in onda, comprovando la buona fede del talk show e difendendo la sua squadra con la storia di Paola che ha messo in vendita un rene per salvare il suo fidanzato in coma e rivelando che in merito alla suddetta vicenda, Pomeriggio 5 avrebbe trovato 100 mila euro per aiutare questo ragazzo.

I migliori video del giorno