La notizia della gravidanza di Kasia Smutniak girava da qualche tempo, ma l'attrice polacca, che non ama dare in pasto ai giornali la sua vita privata ha preferito esibire quel tenero pancino sul palco dell'Ariston. Ma come sempre a qualcuno la cosa non è piaciuta. C'è forse chi pensa che l'attrice, dopo la tragica scomparsa di Pietro Taricone, suo compagno e padre della piccola Sophie, non avesse il dovere e il diritto di rifarsi una vita e di donare la vita?

La morte di Taricone, un dolore profondo

Come se la tragedia capitata a Kasia non fosse un dolore incancellabile. E così una lieta novella si è trasformata in una miseria dell'umanità.

Ma a difendere la bella Kasia ci ha pensato anche Selvaggia Lucarelli con un lungo post su Facebook che riportiamo quasi integralmente: "…. La tragica meraviglia della vita che va avanti, visto che Kasia è incinta dopo la tragedia della morte di Taricone. Lo so che non esiste una classifica del dolore, ma in questa storia di elementi particolarmente dolorosi ce ne sono davvero tanti: Pietro e la sua giovane età, un successo stordente e poi la discesa, il paracadutismo che era una passione di Kasia trasmessa a Pietro, l'incidente con lei che si era lanciata subito dopo, la figlia che era lì, sul campo ad aspettarlo e la morte che era arrivata poco dopo. E poi una donna che s'è ritrovata vedova del proprio marito e ammogliata col dolore, il senso di colpa, la responsabilità di una figlia.

Devastazione pura. Ora io mi domando".

Selvaggia Lucarelli: "Gente misera e meschina"

"Come può certa gente misera e meschina venire qui a sputare veleno e bestialità varie, giudicando una donna a cui la vita ha concesso una seconda possibilità di felicità? Felicità per lei, per la figlia di Pietro e per la vita che sta per nascere. Che gente siete?

Il lutto è un dolore, non una condanna. La morte di chi amiamo non va espiata con l'infelicità di chi resta, poveracci che non siete altro. L'amore per chi si è perso si ritrova nella vita che va avanti, nei nuovi pezzi che la compongono, nei ricordi che si mescolano al nuovo. E nell'incanto di una pancia che cresce, che si fa rotonda, dopo che la vita l'ha presa a morsi.

Davvero, siete dei poveracci. E a voi una seconda possibilità la vita non la concederà mai, perché con la veletta nera sugli occhi per esibire il lutto, guardate solo la terra che calpestate, senza accorgervi della meraviglia del cielo che cambia sulla vostra testa. Siete già dei morti, che giudicano chi sceglie, con coraggio, di celebrare la vita, pur conoscendone la crudeltà meglio di voi".

Nel volto di Kasia sempre un velo di tristezza

La Smutniak, il cui volto sembra sempre celare un dolore profondo è incinta. Darà un fratellino o forse una sorellina a Sophie che ha perso il papà e che era presente mentre si consumava una tragedia che colpì tutti. Domenico Procacci compagno della Smutniak era un amico di Pietro Taricone. E forse da lassù O' Guerriero veglia su di loro.







Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!