Ieri sera si è conclusa la 64esima edizione di Sanremo 2014, consacrando alla vittoria Arisa con il brano Controvento, scritto dall'ex fidanzato Giuseppe Anastasi. Pezzo bellissimo, di forte intensità per una Arisa che era data tra i favoriti per la vittoria finale già da molto tempo, ma ovviamente, ogni volta che qualcuno sale sul carro dei vincitori, c'è sempre qualcun'altro pronto a puntare il dito: ecco le accuse di plagio.

La cantante infatti, mentre si accingeva a vincere Sanremo 2014 è stata accusata sul web di plagio, in quanto, Controvento pare essere una canzone già edita ma da un'altra cantante.

Dopo averne ascoltato l'audio a confronto, sinceramente la somiglianza ci appare talmente lieve da presentarsi del tutto irrilevante ma sul web invece, è scoppiata la polemica al grido di: "Plagio!".

Molti utenti su Twitter lamentavano che Controvento, iniziasse con le parole: "Io non credo nei miracoli", canzone di Laura Bono del 2005 che le fece vincere Sanremo Giovani, ma questo vuol dire poco o nulla in quanto, nella storia della musica italiana esistono moltissimi brani con titoli identici e passaggi similari. Ma ovviamente non è stata la Bono ad accusare Arisa di plagio, bensì tale Micol Barsanti, cantante di Firenze.

La ragazza, sicura del plagio di Arisa, ha postato su Youtube anche un video mettendo a confronto le due canzoni.

Se siete curiosi di ascoltare l'audio del video, vi basterà recarvi su Youtube e digitare nella barra di ricerca: "Controvento - Arisa Vs. Entra nel Cuore - Micol Barsanti: CHI VINCERÀ?!?", fatto questo, non vi resta che giudicare: Controvento di Arisa è un plagio oppure no? Meritava la vittoria di Sanremo 2014?

Attendiamo con ansia ed estrema curiosità tutti i vostri pareri e commenti a tal proposito.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!