Woody Allen Mia Farrow - Da anni si rincorrono le accuse sui presunti abusi sessuali compiuti dal famoso regista Woody Allen sulla figlia adottiva Dylan. La ragazza ha preso il cognome della madre adottiva Mia Farrow che ebbe con Allen una lunga relazione, dal 1980 al 1992.

Dal regista newyorkese, la Farrow ebbe il quarto figlio biologico Ronan e insieme adottarono Moses e, appunto, Dylan. La relazione tra la Farrow e Allen si interruppe quando Allen iniziò una relazione con Soon-Yi Farrow Previn, figlia adottata dalla stessa Farrow con il secondo marito André Previn. Una situazione familiare molto intricata nella quale sarebbero avvenuti gli abusi sessuali.

Abusi sessuali Woody Allen figliastra - In una lettera aperta indirizzata al New York Times, Dylan Farrow ribadisce quello che da anni sostiene: nel 1992 Allen l'avrebbe aggredita sessualmente quando Dylan aveva 7 anni. La ragazza racconta, nello specifico, un episodio risalente a quell'anno quando, nella casa di famiglia in Connecticut, fu condotta da Allen in un attico buio e venne assalita sessualmente.

Continua Dylan Farrow: "Queste cose accadevano regolarmente - il suo racconto al giornale americano - e spesso ed erano così abilmente nascoste a mia madre che pensavo fosse normale". Woody Allen è già finito sotto inchiesta per questa vicenda proprio nel 1992, ma il procuratore di allora della contea di Litchfield decise di non procedere contro il regista.

Woody Allen risponde alle accuse - Non si è fatta attendere la risposta del regista di film come 'Match Point', 'Vicky Cristina Barcellona', 'To Rome with love', solo per citarne alcuni, che ha affidato una brevissima, ma chiara, dichiarazione al suo portavoce: "Si tratta di affermazioni false e vergognose". L'ennesima puntata di una telenovela infinita. 

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!