Domenica 9 marzo andrà in onda, su RaiUno, il 'Premio Tv 2014 - Premio Regia Televisiva',condotto da Fabrizio Frizzi. La manifestazione è stata creata nel 1961 da Daniele Piombi e da allora ha premiato le trasmissioni migliori della stagione televisiva precedente e i personaggi che hanno ottenuto maggior successo di pubblico.

Sono state rese note le nomination per i vari premi in palio e non manca qualche mugugno e qualche perplessità per le scelte fatte dalla giuria. I nomi prescelti sono stati selezionati prima dal parere di oltre 100 testate giornalistiche, poi da una giuria dell'Accademia del Premio Tv, composta, tra gli altri, dal presidente di garanzia, Gigi Vesigna, da Silvana Giacobini, Dori Ghezzi, Nicoletta Mantovani e molti altri nomi che fanno parte del mondo televisivo, giornalistico e critico.

Per quanto riguarda la lista dei programmi in gara, salta subito all'occhio una massiccia presenza di format della Rai (che realizza e trasmette l'evento), alcuni dei quali non stanno avendo un ottimo riscontro di pubblico. E' il caso, ad esempio de 'La Vita in diretta': il programma pomeridiano presentato da Paola Perego sta facendo registrare un costante calo di ascolti e a Viale Mazzini stanno studiando un piano per rilanciarlo il prossimo anno. Anche Sanremo 2014 risulta tra le trasmissioni in gara, nonostante lo share deludente della seconda stagione del Festival condotto dalla coppia Fazio - Littizzetto. Per non parlare di 'Ballando con le stelle' e 'Ti lascio una canzone' che, rispetto ai programmi Mediaset, nel confronto sono risultati sconfitti.

A proposito di Mediaset, fa clamore l'esclusione delle trasmissioni di Maria De Filippi. La conduttrice di Canale 5, ha costantemente vinto, al timone di 'C'è Posta per te' e di 'Italia's Got Talent' nei confronti delle trasmissioni del sabato sera mandate in onda su RaiUno e che figurano tra le candidate a vincere il Premio Tv 2014. Anche i canali del mondo digitale e terrestre figurano tra i "depennati" di lusso dalle nomination. Alcuni format come 'Bake off Italia' e 'Il Boss delle cerimonie' trasmessi su RealTime, sono diventati dei veri e propri cult per i telespettatori e avrebbero meritato di essere almeno in lizza per aggiudicarsi un riconoscimento. 

L'azienda televisiva di Stato è presente anche con 'The Voice of Italy' a discapito di 'X Factor' - grande successo a Sky Uno - e 'Masterchef', trasmissioni che ormai sono diventate tra le più popolari e amate dal pubblico italiano.

Anche la lista dei candidati come Personaggio femminile e maschile dell'anno vede una netta prevalenza di nomi legati alla Rai. Esclusa con le sue trasmissioni di successo, Maria De Filippi almeno compare tra le 'papabili' vincitrici del riconoscimento come personaggio femminile, anche se dovrà vedersela con Antonella Clerici e Luciana Littizzetto che difendono i colori dell'azienda televisiva di Stato. Tra gli uomini, è Paolo Bonolis (in corsa anche con 'Avanti un altro') a contendere il titolo ai due presentatori Rai, Carlo Conti e Flavio Insinna. Insomma, sarà un Premio Tv piuttosto "monotematico" quello che andrà in onda su RaiUno e che rischierà di assegnare premi a delle trasmissioni che, rispetto ad altre escluse, si sono contraddistinte più per scarsi risultati che per un buon successo di pubblico.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!