Domenica 27 aprile Papa Francesco officerà la canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II; un evento di rilievo mondiale che rappresenta anche una "rivoluzione" in tv. Per la prima volta una cerimonia papale verrà trasmessa in 3D su Sky3D e su SkyTG24 HD. Il collegamento in diretta inizierà alle 9.30, mentre alle 10 si proseguirà con la Messa, al termine della quale ci sarà la santificazione dei due Pontefici.

Anche la Rai manderà in onda l'avvenimento a partire dalle 9.20 fino alle 12.20. E per chi non fosse a casa, la cerimonia potrà essere seguita anche su Radio 1. Sempre in tv si collegherà in diretta con Piazza San Pietro anche La7 alle 9.45, così come farà anche il canale Tgcom24.

Ovviamente il web non può trascurare un avvenimento così importante e lo trasforma in "social" : Twitter, Facebook e Youtube avranno gli occhi puntati sul Vaticano.

Chi sono i due Pontefici che diventano Santi?

Angelo Giuseppe Roncalli, detto anche il "Papa buono", è stato eletto Pontefice il 28 ottobre 1958, ed è stato il primo Papa, dopo secoli, a uscire dalle mura del Vaticano per mescolarsi tra la gente. Andava a visitare i bambini ricoverati in ospedale, i carcerati e aveva una parola di incoraggiamento e di conforto per tutti. La sua frase più famosa è infatti: "Tornando a casa... date una carezza ai vostri bambino e dite loro... Questa è la carezza del Papa". Il suo pontificato è durato solo 5 anni, morì infatti il 3 giugno 1963.

Karol Jòzef Wojtyla è diventato Papa il 16 ottobre 1978, soprannominato "il giramondo" perchè ha viaggiato più di tutti i Pontefici che l'hanno preceduto messi insieme (170 visite in 129 Paesi). La sua frase più famosa è quella che ha pronunciato il giorno della sua elezione: "Non parlo ancora bene la vostra lingua... se sbaglio voi mi corrigerete".

Ha fortemente voluto l'istituzione delle Giornate mondiali della Gioventù con l'intenzione di costruire un ponte tra nazioni e religioni diverse. A 9 anni dalla sua scomparsa (il 2 aprile 2005) è nominato Santo.

Segui la pagina Papa Francesco
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!