"Furore - Il vento della speranza" è la nuova fiction trasmessa da Mediaset e prodotta da Ares cominciata mercoledì 14 maggio. Dopo le polemiche sui contenuti della trama che ne hanno anticipato la messa in onda, la serie Tv sembra essere partita piuttosto bene. Il tema della discriminazione verso i meridionali che negli Anni '50 giungevano al Nord in cerca di lavoro pare stia appassionando il pubblico. Il cast, avendo già lavorato insieme in altre fiction, sembra piuttosto affiatato anche se le notizie di gossip parlano di una scazzottata tra Francesco Testi e Massimiliano Morra - i due fratelli Licata sul set - avvenuta all'interno di un bar. Vediamo quali saranno i fatti salienti che accadranno nella seconda puntata, in onda il 21 maggio in prima serata su Canale 5.

Schivo si candiderà sindaco, mentre tutti, anche il figlio, si chiederanno che fine abbia fatto l'uomo che da lui è stato ucciso. Sofia scopre che Concetta è l'amante del marito e comincia a pensare di unirsi a Saro per dividerli: il giovane Licata, infatti, non riesce a dimenticare la bella insegnante. Per questo motivo, le chiederà di lasciare Schivo, ma non sarà facile convincerla.

La freccia di Cupido colpirà anche Saro e come avvenuto per il fratello, anche per lui sarà un amore piuttosto combattuto. Si innamorerà di Irma, la donna coraggiosa e battagliera, per la quale il giovane Saruzzo deciderà di iscriversi al sindacato pur di stare ogni giorno a contatto con lei. Vito non appoggerà questa decisione del fratello e tra i due scoppierà anche un'accesa discussione.