Nella seconda puntata di Furore, ci siamo lasciati così: Concetta si è sposata con Pietro, Saro si è avvicinato finalmente ad Irma e Vito ha avuto un rapporto sessuale con Sofia, la moglie del commendatore Schivo che nel frattempo ha scoperto che il marito ha come amante Concetta. L'evento che però ha destato più clamore è stato l'incidente di Rosa, in effetti la ragazza è stata di proposito investita da Gisella, figlia del commendatore Schivo e dal figlio del sindaco. I due erano alla guida dell'automobile e volontariamente hanno deciso di effettuare l'ennesimo atto di razzismo nei confronti dei meridionali, prendendosela con la povera Rosa che stava tornando a casa.





Passiamo ora alle anticipazioni della terza puntata del 28 maggio

Rosa è in pericolo, dopo l'incidente nel quale è rimasta coinvolta ha perso la vista e ha bisogno di un'operazione costosissim: come noto però i Licati non navigano nell'oro. Nel frattempo il giovane Saro è sempre più preso da Irma e decide di prenderla come esempio, mettendosi così, però, contro il fratello VitoPietro, passando la sua prima notte di nozze con Concetta, scopre che la donna non è vergine, sentendosi così offeso si infuria e si accanisce contro la moglie. La donna così sentendosi in pericolo prega Schivo di restituirle i suoi documenti così da essere una volta per tutte libera. Ma Rino non accetta, Concetta sa troppe cose da lui. Sofia, la moglie di Schivo tenta disperatamente di tenersi stretto il marito e frugando nella sua borsa trova i documenti di Concetta, ex prostituta.

I migliori video del giorno