Stasera in tv su Rai 3, la diretta della puntata di Ballarò del 27 maggio 2014. Il talk show politico condotto da Giovanni Floris avrà come sempre un parterre di ospiti interessante fra politici, giornalisti e non solo che a breve andremo a presentarvi, così come le anticipazioni sul tema centrale.

Molta attesa e curiosità come sempre sulla copertina satirica di Crozza, Grillo e Renzi, non potranno non essere al centro delle imitazioni del comico genovese, e a suo modo il commento sul risultato delle Elezioni Europee 2014.

Confermata la presenza del presidente Ipsos Nando Pagnoncelli, stavolta sarà chiamato lui a rispondere dei sondaggi sulle Europee decisamente errati, non solo su PD e M5S, ma anche sulla Lega troppo sottovalutata.

Ci si attendono anche dei sondaggi politici su cosa pensano gli italiani sul risultato del voto.

Anticipazioni e ospiti, puntata Ballarò 27 maggio 2014

Si parlerà della composizione del Parlamento Europeo e di cosa possa succedere nella riunione al vertice a Bruxelles, dove sarà presente Renzi e dove si comincerà probabilmente a parlare di chi raccoglierà l'eredità di Barroso in qualità di naturalmente di Presidente, indiziato il leader del PPE Juncker.

Ma sarà la vittoria schiacciante di Renzi, il proseguo del suo programma e il tema delle Riforme, la parte principale del dibattito di Ballarò in cui saranno coinvolti gli ospiti.

Chi è stata la causa della sconfitta del Movimento 5 Stelle? Forse lo stesso Beppe Grillo? Ricordiamo che sarà possibile vedere la puntata di stasera di Ballarò anche in live streaming sul sito Rai.tv.

I migliori video del giorno

Ospiti: il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il consigliere politico di Berlusconi Giovanni Toti di Forza Italia, che sarà interrogato naturalmente sulla volontà o meno di continuare l'alleanza Berlusconi-Renzi sul patto del Nazareno che riguarda le Riforme.

Di cosa ne pensano i sindacati del risultato delle Elezioni europee stravinte dal PD, lo sapremo in parte grazie alla presenza in studio del segretario della Cgil Susanna Camusso. Inoltre, il presidente della BNL Luigi Abete, il direttore della Stampa Mario Calabresi, il vicedirettore di Repubblica Massimo Giannini, il direttore de Il Fattoquotidiano.it Peter Gomez, l'antropologa Amalia Signorelli.