Furore - Il vento della speranza è la prima fiction che lo vede protagonista (insieme a Francesco Testi), ma il giovane attore Massimiliano Morra,  vincitore nel 2010 del concorso Il più bello d'Italia, ha nel suo curriculum molte esperienza televisive, soprattutto nel fiction targate Canale5 tra cui: Baciamo le Mani, Pupetta, Il peccato e la vergogna e ultimo Rodolfo Valentino.

Ma è con Furore che Massimiliano Morra si proclama attore rivelazione dell'anno; in questa fiction interpreta Saro Licata, secondogenito di una famiglia siciliana che, negli anni del dopoguerra, decide di emigrare in Liguria in cerca di fortuna.

L'attore nelle pagine di Dipiù TV parla del suo momento d'oro incominciato dopo la proclamazione di vincitore nel concorso di bellezza e seguito dall'incontro di un talent scout che ha fortemente creduto in lui.

Trasferitosi, su consiglio del suo agente, da Milano a Roma, Massimiliano comincia a frequentare una scuola di recitazione e dizione e a sostenere provini. Provini che erano una serie di delusioni e porte chiuse in faccia fino al momento in cui è stato preso per una piccola particina nella fiction Pupetta - Il coraggio e la passione, e da allora non si è più fermato.

Anzi le cose sembrano andare sempre meglio perché Massimiliano Morra è in trattativa per il suo primo ruolo al cinema, intanto partecipa a serate e rimanendo con i piedi per terra continua anche a studiare. Infatti, oltre che bellissimo, Massimiliano Morra è iscritta alla Facoltà di Medicina e Chirurgia e gli mancano tre esami per conseguire la Laurea, che sarebbe una sua personale soddisfazione, anche se il obiettivo è quello di continuare a recitare.

I migliori video del giorno

Massimiliano Morra tra i suoi prossimi impegni trova l'inizio delle prossime riprese de "Il peccato e la vergogna" di cui sarà il protagonista assoluto nei panni di Valerio.