L'invidia è uno dei peggiori vizi capitali del mondo in cui Jovine è caduto come una pera. Il cantante, eliminato durante la serata di mercoledì scorso, avrebbe rilasciato subito un'intervista alla giornalista di Tiscali dichiarando che Suor Cristina sarebbe appoggiata dai membri di 'The Voice'. Parole che hanno suscitato un grande polverone, subito smentite dal cantante che pensa di essere stato frainteso. Purtroppo per lui, Cinzia Marongiu che ha curato il servizio per Tiscali conferma tale versione, che non sarebbe stata montata artificiosamente. Poco dopo sono arrivate anche le dichiarazioni di J-Ax su Twitter che 'ci sarebbe rimasto molto male', avendolo difeso dalle accuse rivoltegli dagli altri.

Il rapper napoletano, poco prima di essere eliminato dai giochi, avrebbe detto che vincere contro Suor Cristina sarebbe stato impossibile visto che "l'abito che indossa le dà molte credenziali rendendola fortissima". Ma il 38enne di Napoli non ci sta a perdere la faccia definendo le parole montate a misura e che invece ci sarebbe stato un clima di amicizia e complicità tra i 3 aspiranti alla semifinale dichiarandosi felice chiarire la sua posizione.

Il componente dei 99 Posse avrebbe mostrato simpatia e stima per la collega religiosa diventata un fenomeno in tutto il mondo, anche se non pensava di perdere al televoto in quanto il suo complesso musicale era più famoso. Ma a gettare benzina sul fuoco sono arrivate le dichiarazione della giornalista del portale Tiscali che aveva raccolto l'intervista al vetriolo riportando fedelmente le sue parole contro Suor Cristina senza montature nè volontà di scatenare polemiche, terminando così la riflessione: "Bisognerebbe chiedere a Jovine perché abbia cambiato idea a pochi giorni di distanza".

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!