Era nell'aria: sono arrivate le secche repliche di Giovanni Cottone, l'imprenditore sposato appena un anno fa da Valeria Marini. Fino a poco fa, i due protagonisti di un Matrimonio da favola che aveva fatto sognare tante di noi avevano preferito tacere sui motivi del loro divorzio. In principio si era data la colpa alla cicogna non arrivata e all'estrema gelosia di lui che pian piano li aveva allontanati. Poi l'attrice era stata vista prendere un aereo con Antonio Brosio per Ibiza dove ha sfoggiato una linea invidiabile. Purtroppo le voci sui motivi che li hanno portati davanti ad un giudice sono venuti prepotentemente a galla, senza esclusioni di colpi da entrambe le parti.

Chi ha cominciato? Naturalmente la Valeria Nazionale che ha rilasciato una lunga intervista alCorriere della Sera dove ha dichiarato che il matrimonio non sarebbe stato mai consumato. Inoltre l'uomo avrebbe più volte offeso la madre di Valeria e il fratello mandandola in crisi fino a decidere tra l'arrogante marito che era cambiato dalla mattina del matrimonio non consumato e la tranquillità dei suoi cari.

Valeria Marini, inoltre, dichiara di non averlo tradito in quanto sono separati di fatto dal 11 marzo mentre dal 16 aprile hanno firmato le carte in modo consensuale.

La soubrette non si aspettava forse la replica dell'ex marito che dai microfoni di Rtl 102.5 ha smentito in toto le dichiarazioni della ex moglie. L'uomo 56enne sarebbe talmente arrabbiato da riservarsi azioni legali contro di lei accusandola di dire cose lesive, diffamatorie e surreali.

I migliori video del giorno

Infine l'uomo afferma che il matrimonio è stato consumato visto che sono stati insieme 8 anni e la fuga precipitosa alle Baleari con il nuovo toy-boy non aveva senso, terminando l'intervista affermando di non avere intenzione di firmare l'annullamento alla Sacra Rota.