Pippo Baudo, oltre che uno dei più grandi conduttori della storia della #Televisione italiana, è stato anche un ottimo scopritore di talenti. Questa sua qualità è stata anche oggetto di numerose parodie, con il celebre tormentone: "Questo l'ho inventato io!" portato in scena da numerosi imitatori e attori comici. Eppure, c'è una macchia - e non tanto piccola - nella carriera del Pippo nazionale, il quale, nel lontano 1986, non si accorse del talento di un giovane animatore siciliano.

Un tale Rosario Fiorello, 26enne catanese, in quegli anni si presentò per un provino per il varietà "Fantastico". Pippo Baudo, per sua stessa ammissione, non credette nelle potenzialità di quel giovane animatore e lo rimandò a casa. Per fortuna, la bocciatura subita ad opera di un "mostro sacro" della televisione non ha demoralizzato Fiorello, il quale ha continuato ad inseguire il suo sogno ed è riuscito a diventare uno dei più grandi showman italiani.  

Peccato per Baudo, che avrebbe potuto aggiungere alla lista delle sue grandi scoperte un nome di rilievo come quello di Fiorello, ma anche i migliori possono sbagliare, l'importante è che non ci siano rancori, né dissapori. E fra i due popolari personaggi del mondo dello spettacolo non c'è nulla di tutto ciò: entrambi siciliani doc, Pippo Baudo e Rosario Fiorello sono in ottimi rapporti e più volte lo hanno dimostrato quando si sono ritrovati insieme sul palco. Forse, però, una piccola "vendetta" lo showman di Catania se l'è presa, quando si è tolto il lusso di poter simpaticamente scherzare sul "parrucchino" dello storico presentatore, e soprattutto quando più di una volta si è accanito sui "gioielli di famiglia" del dott. Baudo.