Ci si aspettava grandi cose dalla nuova Serie TV americana 666 Park Avenue. Doveva essere il nuovo trend estivo, quella serie tv che lascia incollati i telespettatori allo schermo, con una storia avvincente ed un cast di attori da mozzare il fiato. Al contrario, invece, la prima puntata, andata in onda su Italia 1 ieri sera, ha lasciato l'amaro in bocca e sollevato numerose polemiche.

La serie tv tratta di sovrannaturale e si avvicina molto all'horror, ma le critiche sono state spietate: storia poco avvincente (che a quanto pare non spaventa per niente) ed attori che non riescono ad attrarre il telespettatore.

La trama sembra essere più avvincente sulla carta che sullo schermo. Infatti, si parla di una giovane coppia che appena trasferitasi a New York, deve occuparsi della gestione di un condominio. I due poveri sventurati non sanno, però, che tutti gli abitanti del palazzo hanno stipulato un patto con il diavolo per poter realizzare ogni loro capriccio.

In realtà, quella di ieri sera, non era neanche la prima assoluta della serie tv in Italia, in quanto la sua prima apparizione risale al novembre 2013 sui canali di Mediaset Premium.

Notevolmente delusi i fans dei Libri di Gabriella Pierce, da cui viene tratta la storia. Una domanda, però, sorge spontanea: è forse la prima volta che un film (serie tv in questo caso) delude le aspettative che possono derivare dalla lettura di un libro?

Assolutamente no. Diciamo che la responsabilità di un regista di fronte ad un grande successo 'nero su bianco' è sempre molto alta e, soprattutto, riuscire a soddisfare le aspettative del pubblico non è semplice.

Il cast di attori selezionato per interpretare i diversi personaggi è considerato notevole, data la presenza di volti molto noti nelle grandi tv series americane, tra cui Vanessa L.

Williams, Rachael Taylor e Robert Buckley.

Dunque, in questo caso specifico, cosa non ha funzionato? A chi può essere addossata la colpa di quello che già viene considerato un flop totale? Ma soprattutto, riusciranno le puntate successive a placare gli animi, le polemiche, le critiche e risollevare l'opinione, per ora, negativa del pubblico? A tutti voi la parola!



Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Libri
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!