Eccoci nuovamente con le anticipazioni de Il Segreto in riferimento alla puntata di mercoledì 23 luglio 2014. Quali altri emozionanti segreti, misteri e dolori investiranno le vite degli abitanti di Puente Viejo? Pepa riuscirà a salvare il bambino di Gregoria? Scopriamolo a seguire tramite le ultimissime novità in merito al nuovo appuntamento con la telenovela di successo in onda su Canale 5 dal lunedì al sabato a partire dalle 18.50.

Anticipazioni Il Segreto, dove eravamo rimasti - Il piano di Donna Francisca, Olmo e Gregoria è risultato fallimentare. La Dottoressa Casas infatti, dubbiosa per l'agguato nei confronti di Pepa è stata vittima del suo stesso tranello venendo picchiata dall'aggressore compromettendo il suo stato di dolce attesa.

Alfonso si sente davvero in colpa per aver tradito Emilia con Adolfina nonostante la donna continui a tormentarlo per farlo nuovamente capitolare. Antonio, contabile di Juan è anche il fratello di Lucio e cerca come può di capire come è morto il fratello nonostante provi una forte attrazione ricambiata nei confronti di Mariana. Mauricio, in preda ai fumi dell'alcol confessa all'uomo che ad ammazzare Lucio sono stati i Castaneda.

Anticipazioni Il Segreto di mercoledì 23 luglio 2014: Gregoria perde il bambino

La Dottoressa Gregoria Casas dopo l'aggressione perde il bambino che portava in grembo, figlio di Tristan. A nulla valgono gli innumerevoli tentativi da parte di Pepa di salvare la vita alla piccola creatura, tanto che questo farà sentirà la levatrice terribilmente in colpa e darsi pace per lei sarà davvero difficile.

I migliori video del giorno

Donna Francisca dopo aver saputo dell'accaduto va a fare visita a Gregoria ma la madre di Tristan viene cacciata malamente in quanto la dottoressa non ha alcuna intenzione di vederla.

Anticipazioni Il Segreto di mercoledì 23 luglio 2014: Raimundo cede la locanda ad Emilia e Alfonso

Juan decide di restituire la locanda nuovamente a Raimundo. L'uomo però sembra non prenderla affatto bene. L'età e la pesantezza del lavoro stesso lo inducono a dover rinunciare nonostante anni e anni di faticosi sacrifici. L'uomo però, anche se non ha più le forze per mandarla avanti decide di affidarla ad Emilia ed Alfonso. Pedro, sindaco di Puente Viejo ospita in casa propria Segis, bravo giocatore professionista di pelota con fortissimi problemi economici alle spalle.