Alicia Keys ha ceduto alla tentazione di uno scatto senza veli, ma stavolta per una buona motivazione. La 34enne cantante, incinta del secondo figlio, ha pubblicato sui social media un'immagine che la ritrae nuda con il segno della pace dipinto in bianco sul suo bellissimo pancione. "Sta a me e a voi il compito di creare un mondo dove regnino la pace e la gentilezza", ha scritto la star. "Il movimento #WeAreHere parte oggi". La foto non è quindi un capriccio da mamma bella e incinta, come tante famose colleghe, ma un gesto che nasconde un significato più profondo. Domenica 21 settembre la Keys ha infatti preso parte a New York al congresso Social Good Summit, patrocinato dalle Nazioni Unite, spiegando sul palco le ragioni che l'hanno portata alla creazione di "We are here".

Il movimento si occuperà di dare voce a molti temi importanti per la società, dal controllo delle armi ai diritti dei gay. "Preparandomi a dare alla luce il mio secondo figlio, non posso non pensare al mondo in cui sta per nascere", ha esordito Alicia. "Osserviamo come vanno le cose oggi e tutti sentiamo la frustrazione e il desiderio di fare qualcosa per rendere il mondo migliore". 

La cantante partorirà a dicembre e si tratta del secondo figlio con il marito Swizz Beatz, da cui ha già avuto Egypt, di tre anni e mezzo. Da sempre piuttosto riservata e schiva, Alicia ha scelto di spogliarsi solo per qualcosa in cui crede davvero. A dimostrazione di ciò ha concluso il suo discorso a New York annunciando di aver già stanziato un milione di dollari per il progetto e invitando tutti a seguire il suo esempio, anche con una donazione simbolica.

I migliori video del giorno

"Tutti vogliamo fare qualcosa, ma spesso pensiamo di non avere il potere di agire", ha poi continuato la Keys. "Ecco perché ho dato vita a 'We are here'. Perché non si tratta di me. Si tratta di noi".  Alicia ha poi concluso esprimendo la sua volontà di creare una rete di persone e organizzazioni volenterose e capaci di agire in fretta per motivare la gente a fare altrettanto e a sentirsi coinvolta veramente nel desiderio di cambiare la società. "La gente vuole essere svegliata", ha infine concluso. "E noi siamo qui per far sapere alla comunità che ha il potere per agire".