Le anticipazioni su Il Segreto 2 ottobre 2014 devono soffermarsi su un'iniziativa di Maria che fa pressioni su Gonzalo affinché prenda parte a una festicciola da lei organizzata motivandola col fatto che senza la sua carismatica presenza la serata avrebbe tutto un altro sapore. Naturalmente Gonzalo, che in realtà è Martin, inizialmente oppone un rifiuto, ma vista l'insistenza manifestata da Maria valuta in seguito la possibilità di cambiare idea in merito. Il problema è naturalmente il fatto che Maria è follemente innamorata di lui, cosa che minaccia di incrinare per sempre l'equilibrio psicologico di Gonzalo, com'è intuitivo che sia in casi analoghi.



In questa puntata numero 400 de Il Segreto Gonzalo si trova davvero in difficoltà anche perché lo stesso Tristan lo interroga poiché intende capire come mai pone tanti quesiti sulla figura di Pepa Balmes, moglie defunta di Tristan Ulloa, che ormai sappiamo essere la madre naturale di Gonzalo stesso. In questa puntata viene a galla l'ennesima macchinazione ordita dal terribile Olmo Mesia il quale ha teso una raffinata trappola a un pittore in quanto Olmo, che è della stessa pasta dell'altro personaggio forte de Il Segreto e cioè Donna Francisca Montenegro e dunque è pronto a calpestare tutto e tutti per raggiungere i suoi obiettivi. Olmo non ha però fatto i conti con la furibonda reazione dell'artista, che non tarderà ad arrivare.

In questa puntata è interessante un dialogo tra Fernando Mesia e Gonzalo: i due grandi orfani de Il Segreto.

I migliori video del giorno

Il vuoto lasciato dalla perdita di una figura di riferimento come la mamma ha lasciato ferite profonde nell'animo di entrambi. Mal comune, mezzo gaudio: tra i due c'è subito empatia. Chi ha la fortuna di avere una madre (come Soledad) invece si lamenta. Sarà proprio lei a spiegare perché durante una passeggiata insieme a Gonzalo stesso. Vi abbiamo dato anticipazioni relative alla puntata de Il Segreto del giorno 2 ottobre: la numero 400 dell'intera serie tv della nota fiction che viene seguita da milioni di persone.