Nel mese di ottobre 2014 vedremo la puntata numero 410 della famosa telenovela spagnola Il Segreto di Ponte Vecchio dove vedremo Maria e Martin (a lungo creduto Gonzalo) lavorare insieme per realizzare il loro bel sogno di un istituto scolastico. Ci riusciranno? Vedremo inoltre Dolores Miranar sospettare qualcosa circa Pedro il quale da un po' di tempo non si sente bene. Rosario ha però una possibile soluzione e subito la segnala a Dolores stessa, un personaggio quest'ultimo di una simpatia unica che ha rapidamente conquistato gli spettatori anche per le sue battute taglienti. Dolores è una che a suo modo "buca il video".

E veniamo ora a Donna Francisca.

La famosa signora chiede espressamente ad Emilia Ulloa di far trattenere Maria, che conosce cose molto pericolose sulla sua vita. Come al solito Francisca non vuole saperne di invecchiare e di perdere il controllo sui figli che inevitabilmente crescono.

Anticipazioni Il Segreto 2014, puntata 41: fasi salienti

Emilia crede di far bene a metterla con le spalle al muro, spiegandole o almeno cercando di farlo che anche Maria è destinata a farsi una sua vita e non può certo pensare di tenerla in qualche modo legata a sé in eterno. Il tema, dobbiamo riconoscerlo, è ricco di fascino.

In questa puntata Tristan prende le difese di Don Gonzalo che viene pesantemente messo in difficoltà da Mauricio Godoy e questo segna un deciso cambio di rotta. Di grande interesse risulta il travaglio interiore di Don Gonzalo, combattuto tra il desiderio di prendere i voti e quello di amare una giovane affascinante come Maria.

I migliori video del giorno

Anselmo cercherà di guidarlo nelle sue scelte non certo facili. Naturalmente il tema non è nuovo e tutto sta a vedere come sarà "raccontato" e caratterizzato da autori e sceneggiatori del fenomeno tv della stagione. Vi abbiamo dato delle anticipazioni sulla puntata de Il Segreto numero 410. Le emozioni continuano e le sorprese non sono ancora finite anche se oggettivamente dobbiamo rilevare che in questa fase la soap attraversa un delicato momento di transizione dovuto all'avvicendamento di numerosi suoi protagonisti.