Lei, Amal, la sposa, longilinea e altissima, non ha temuto neppure le difficili geometrie dell'abito anni Cinquanta scelto per l'occasione, a righe bianche e nere, orizzontali e verticali. È apparsa raggiante e perfettamente a sua agio sul battello dal nome romantico (i più cinici direbbero 'stucchevole') e beneaugurante 'Amore'. Più classico lo stile del futuro marito George Clooney, che si è presentato ai paparazzi con camicia bianca e giacca grigia. La coppia non nasconde la complicità e l'entusiasmo per le prossime nozze che si celebreranno ufficialmente il prossimo lunedì, verso l'ora di pranzo, davanti a Walter Veltroni, che officerà il rito civile a Palazzo Cavalli, accanto al Comune.

Ma le danze si aprono già stasera con una cena alla sala d'Oro del Cipriani (lo chef è lo stellato Davide Bisetto) e domani l'appuntamento più emotivo, all'hotel Amal, dove George e Amal offriranno una lussuosa cena ai loro ospiti e si scambieranno le promesse nuziali, accompagnati dalla voce di Andrea Bocelli

Intanto, anche gli ospiti della coppia sono sbarcati in laguna: avvistati Matt Damon e la moglie, che si sono fatti fotografare insieme e molto sorridenti; Anna Wintour, più imbronciata ma al solito impeccabile, Ellen Barkin, Richard Kind, Gabriel Byrne, Cindy Crawford e il marito Rande Gerber, che sarà anche il testimone dello sposo. Nessuno ha ancora visto Angelina Jolie e Brad Pitt, anche loro freschi sposi, ma al Cipriani una suite già li aspetta. I familiari degli sposi già da ieri sono in laguna.

I migliori video del giorno

Nonostante George e Amal si fossero raccomandati di mantenere il massimo riserbo sui social, già da qualche ora su Twitter sta circolando l'hashtag #clooneywedding.

 Chi è Amal Alamuddin 

Amal Alamuddin è nata a Beirut trentasei anni fa e appartiene a una famiglia di intellettuali: la madre editrice, il padre professore universitario di ambito economico. Ha due fratelli minori e una sorella, anche lei più piccola, Tala, che sarà sua testimone di nozze. Negli anni Ottanta la famiglia Alamuddin lasciò il Libano per fuggire alla Guerra Civile. Amal ha studiato a Oxford e a New York, laureandosi in legge, con specializzazione in diritto internazionale. Lavora già da anni a Londra, dove ha una solida carriera di avvocato e, come il futuro marito, si dedica a cause umanitarie.