Ieri pomeriggio, per il suo arrivo in laguna, Amal Alamuddin, l'avvocatessa trentaseienne che lunedì diventerà ufficialmente la signora Clooney, aveva scelto un abito a righe bianche e nere della collezione di Dolce&Gabbana dell'anno scorso. Stile anni Cinquanta, perfetto per l'atmosfera veneziana ancora sospesa tra l'estate e l'autunno. Per il suo addio al nubilato, che si è celebrato ieri sera, Amal ha scelto, invece, un abito rosso che le lasciava scoperte le gambe lunghe e tonicissime.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Gossip

Difficile trovare un difetto a questa giovane libanese con formazione ed esperienze professionali di altissimo valore, a cui, oltre al cervello, non mancano di certo bellezza, classe e portamento.

I due sposi, come tradizione vuole, hanno organizzato feste separate: George, con gli amici (tra cui Matt Damon e signora), ha cenato Da Ivo, per poi tornare al Cipriani, mentre Amal ha optato per una festa tutta al femminile, all'Aman hotel. Presenti le amiche e le donne della sua famiglia, che è stato facile, data la somiglianza, riconoscere. Sempre accanto a lei sono state la bella mamma e l'altrettanto affascinante sorella Tala (che sarà anche sua testimone), entrambe in abito lungo, in due differenti tonalità di blu. 

Stasera l'appuntamento più atteso: la grande festa che vedrà gli sposi scambiarsi le promesse sulle note, dicono, di When I fall in love di Nat King Cole, un brano romantico e raffinato insieme. La cena sarà all'Aman, l'hotel a sette stelle, dove risiede Amal insieme alla famiglia, mentre per il dopo-cena, gli sposi e i loro ospiti si sposteranno al Cipriani, per concludere la serata. 

Domani giorno libero per tutti: gli amici di George e Amal (a cui stasera si aggiungeranno Bono Vox, Angelina Jolie e Brad Pitt) potranno godersi in libertà Venezia.

I migliori video del giorno

E lunedì finalmente il sì: a Palazzo Cavalli, davanti a Walter Veltroni, incaricato di officiare la cerimonia civile. Le foto del Matrimonio saranno vendute a Vogue America e il ricavato verrà devoluto, nella sua totalità, in beneficenza.