Un finale ad altissima tensione quello di "Squadra Antimafia 5", una conclusione di stagione che ha lasciato col fiato sospeso e con tanti irrisolti interrogativi i numerosi telespettatori incollati allo schermo. Dopo qualche mese di attesa, da lunedì 8 settembre i volti di Domenico Calcaterra (Marco Bocci) e Rosy Abate (Giulia Michelini), ormai familiari a milioni di italiani, tornano su Canale 5: riparte, infatti, "Squadra Antimafia 6", la serie tv, targata Taodue, diventata un vero e proprio cult e giunta alla sesta stagione. Dieci puntate in cui l'affascinante Vice Questore, affiancato dalla bella Lara Colombo (Ana Caterina Morariu) e dalla sua squadra, cercherà di dipanare le fila di una matassa sempre più aggrovigliata.

La nuova stagione promette novità, adrenalina, emozioni, azione e colpi di scena: muovendosi sull'intricato terreno dei rapporti occulti tra settori deviati dello Stato e mafia, le complesse indagini sulle vicende malavitose condurranno alla lotta contro una misteriosa organizzazione, la Crisalide e contro la famiglia mafiosa dei Ragno che, partita dal basso, sotto la guida di Ettore (Fabrizio Nevola), coadiuvato dalla sorella Rachele (Francesca Valtorta) e dal fratello Nicola (Pierluigi Corallo), è pronta a tutto pur di riuscire a conquistare il potere e scalare le vette. Come lasciava presagire il finale della precedente stagione, ci sarà il ritorno dell'enigmatico Filippo De Silva (Paolo Pierobon): l'uomo, apparentemente morto nella quarta serie, continuerà a lasciare il segno con le sue sottili manovre.

I migliori video del giorno

A lui sarà legata la figura di Veronica Colombo (Valentina Carnelutti), ex sindaco di Baia d'Angelo e sorella di Lara, in carcere per concorso in associazione mafiosa.

Calcaterra sarà costretto a fare scelte forti: non riuscirà più a fidarsi di nessuno, nemmeno dei suoi uomini e dovrà difendersi dai nuovi nemici, infiltratisi nel cuore delle istituzioni che egli stesso rappresenta, a costo di dover trasgredire la legge. Il Vice Questore riuscirà, comunque, a non perdere il senso di giustizia e la fiducia nello Stato. Difficile ed altalenante sarà la relazione tra Domenico e Lara, che si concluderà con un'amicizia tra i due, supportata da una forte intesa. Con Rosy, invece, il legame rimarrà intenso e importante. Sulla scena apparirà un altro personaggio femminile che si insinuerà nella vita del seducente Calcaterra. Intanto, mentre cresce l'attesa per la prima puntata, hanno già avuto ufficialmente inizio le riprese della settima serie, in cui uscirà di scena uno dei pilastri della fiction: la grintosa e stravolgente Rosy Abate, colei che era stata la "regina di Palermo".