La trasmissione di Rai1 diretta da Antonella Clerici, non è stata inserita nel palinsesto Rai 2014/2015 e viene sospesa temporaneamente per un anno. La notizia è stata presa con forte soddisfazione dall'Associazione dei Genitori che per molti anni avevano chiesto l'annullamento del programma in quanto secondo loro, non tutelava i diritti dei bambini in Televisione. Questo è quanto comunicato da Fabrizio Azzolini, presidente dell'AGE il quale si ritiene soddisfatto della decisione dei vertici della TV di Stato a voler cancellare dalla programmazione una trasmissione che strumentalizzava i bambini 'adultizzandoli'.

L'associazione ha anche criticato la conduzione del programma nella persona di Antonella Clerici, perché secondo il loro pensiero, poneva domande rivolte ai sentimenti, mettendo in forte imbarazzo i ragazzini.

Bisogna però puntualizzare un fattore molto importante riguardo la partecipazione dei piccoli talenti alla trasmissione e cioè che gli stessi genitori acconsentivano, firmando le relative autorizzazioni ed erano sempre presenti in studio durante lo svolgimento del programma. Da parte sua la Rai avrebbe sospeso la messa in onda dell'evento solo per motivi commerciali, come anticipato dalla stessa Clerici alla fine dell'ultima puntata della passata stagione.

Ti lascio una canzone veniva contrapposto ad un'altra trasmissione in onda su Canale 5 e abilmente condotta da Gerry Scotti, 'Io canto', che non è altro che la perfetta copia del programma di Rai1, La stessa Rai, ha giustificato la sospensione anche con l'intento di proporre qualcosa di nuovo con un nuovo programma dal titolo 'Senza Parole', sul quale la stessa Clerici ha dichiarato:'Ci aiuteremo con delle canzoni, ma non solo, magari costruendo delle sorprese come facevo con Il mio treno dei desideri.

I migliori video del giorno

È una bella scommessa a cui credo molto.' Ora la domanda è: ritornerà nell'autunno del 2015 Ti lascio una canzone? Questo è tutto da verificare, nel frattempo segniamo un punto a favore dell'Associazione Genitori, che dopo numerose richieste è riuscita ad interrompere un evento Rai anche se temporaneamente.