The Walking Dead è nel pieno della stagione. Lunedì 3 novembre andrà in onda la quarta puntata e già di acqua sotto i ponti ne è passata in questa quinta stagione. Le anticipazioni ci dicono che il prossimo episodio, dal titolo originale Slabtown, sarà incentrato (forse interamente) su Beth. Molti storceranno il naso, visto che probabilmente dovranno aspettare il 10 novembre per sapere chi c'è con Daryl. La terza puntata infatti si è conclusa con il ritorno dell'arciere, ma non ci ha mostrato chi c'era con lui e le anticipazioni del web ci suggeriscono che non sia Carol.

Ritornando al prossimo episodio, online è stato da tempo rilasciato un trailer, nel quale si vede Beth risvegliarsi nel lettino di un ospedale.

Poco dopo arrivano una poliziotta ed un medico che la rassicurano che non hanno intenzione di farle del male. Da altri promo però abbiamo capito che non è così. All'interno dell'ospedale c'è qualcosa di strano. Forse fanno degli esperimenti con cavie umane? Quel che è certo è che Beth è prigioniera, tant'è che in alcune scene viene anche schiaffeggiata.

Le anticipazioni del quarto episodio di The Walking Dead sostanzialmente finiscono qui, ma volevamo portare alla vostra attenzione un particolare che abbiamo notato nel trailer dell'episodio in questione. Nel video si può notare Beth avvicinarsi alla finestra della sua stanza di ospedale e vedere fuori, un mondo devastato dall'apocalisse zombie, ma quel che risalta maggiormente all'occhio è che si trova in piena città con strade e grattaceli a fare da sfondo.

Di che città si tratta? È molto simile alla città della prima stagione, quando Rick incontra per la prima volta Glenn, Andrea e gli altri. E se invece fosse un'altra città? Se invece fosse proprio Washington, la città che Abraham ed Eugene raccontano come la terra promessa? Nel terzo episodio abbiamo visto nuovamente il gruppo dividersi. Abraham è partito alla volta di Washington portandosi il nerd, Glen, Maggie, Tara e Rosita.

Sarebbe davvero una grandissima delusione per loro scoprire che la città è totalmente inavvicinabile e scoprire che le loro speranze erano infondate. In un altro promo tra l'altro si vede Abraham inginocchiato per terra piangente.

Insomma, qualsiasi cosa li attenda a Washington, la sensazione è che non ci sia proprio nulla di buono. Concludiamo la nostra teoria con un piccolo indizio, in inglese Slabtown (il titolo della quarta puntata) è un'espressione che non ha un corrispettivo letterale in italiano.

Slab significa lastra, e town città. Lastra potrebbe stare anche per specchio, nel senso di particolarmente pulito. E cosa significa Washingtown? Washing significa lavaggio. Insomma, i sospetti ci sono.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!