Sono ancora poco soddisfacenti i dati Auditel della puntata di Ballando con le stelle 10 andata in onda ieri sera su Rai 1. Il programma condotto da Milly Carlucci è stato infatti battuto per l'ennesima volta dal prodotto rivale di Canale 5 Tu sì que vales che, dopo un inizio non troppo soddisfacente, si è dimostrato essere un clamoroso successo al pari di Italia's got talent.

Ballando con le Stelle 10: ancora flop di ascolti con uno share inferiore al 20%

L'episodio di Ballando con le stelle 10 andato in onda ieri su Rai 1 si è confermato quel flop di ascolti che in molti avevano sospettato: dopo un inizio della decima stagione assolutamente promettente con quasi cinque punti percentuali in più di Tu sì que vales, ieri sera il programma condotto da Milly Carlucci si è fermato al 19,54% di share con 3.956.000 telespettatori.

Ben più soddisfacenti gli esiti del talent show di Canale 5 che, confermando le ultime ottime prestazioni, ha totalizzato il 24,1% di share con 5.072.000 persone davanti ai teleschermi. Si tratta di esiti del tutto opposti a quelli che erano risultati alla puntata di esordio e che avevano spinto molti fans della trasmissione a pensare che potesse essere sospesa prima del tempo.

Ballando con le stelle 10, anticipazioni e news: a causa del flop di ascolti, l'undicesima stagione si farà?

I risultati poco soddisfacenti e le critiche non sempre troppo gradite della decima stagione di Ballando con le stelle 10 pongono un inevitabile quesito: l'undicesima stagione di Ballando con le stelle si farà?

E se sì, ci saranno dei cambiamenti? I dubbi non mancano ed è giusto che sia così: il programma condotto da Milly Carlucci ha destato più di qualche perplessità a causa della ripetizione dello stesso modulo e della scelta dei vip non sempre azzeccata. Qualora dunque l'undicesima stagione venisse confermata, ci sarà bisogno di novità non solo nel modulo della trasmissione, nella giuria e perché no, anche della stessa conduttrice, che comincia ad essere un po' antiquata, secondo molti fans telespettatori. Al momento non sono comunque state rese note né conferme né smentite, ma siamo certi che arriveranno a breve.