"Parenti serpenti" Gabriele e Silvio Muccino. I due fratelli artisti sono ai ferri corti da qualche tempo e, l'ultimo affondo di Gabriele fa chiaramente capire come i rapporti fra entrambi siano ben lontani da una riappacificazione. Come spesso accade nel mondo d'oggi, l'attacco del 47enne regista de "L'ultimo bacio" è stato scagliato da Twitter, in occasione del lancio del prossimo film di Silvio "Le leggi del desiderio". E bisogna dire che il maggiore dei fratelli Muccino, più che un sassolino, sembra essersi tolto un'intera montagna dalla scarpa.

Gabriele Muccino, parole al veleno su Twitter contro il fratello Silvio

Il regista romano è partito dal nuovo film del fratello "Le leggi del desiderio" per sfogarsi contro di lui.

Innanzitutto, collegandosi alla trama della pellicola, ha scritto su Twitter che Silvio ha girato un film riguardante persone che sono in grado di manipolare le coscienze, un tema nel quale - secondo Gabriele Muccino - il fratello sarebbe ben preparato, perché: "manipolato da 10 anni!". Ma dietro questo attacco c'era dell'altro, e infatti il 47enne regista ha proseguito, toccando la sfera privata e i rapporti ormai interrotti fra lui e il fratello minore. Il regista di "Ricordati di me" ha affermato che ormai da 7 anni non c'è più dialogo "senza ragione" tra di loro e che Silvio, quando rilascia interviste, racconterebbe bugie sulla sua famiglia. Dopo avergli augurato grande successo per il film in uscita, Gabriele Muccino chiede a Silvio di non fare più affermazioni diffamatorie sulla famiglia e soprattutto verso: "i nostri anziani genitori".

I migliori video del giorno

Infine, chiude spiegando di essere costretto a comunicare col celebre fratello tramite social network, poiché questi lo avrebbe minacciato per vie legali di non mandare e-mail.

Il precedente e la rottura tra i fratelli Muccino

Tutto quest'astio da parte di Gabriele verso l'amato-odiato fratello Silvio non è scaturito dal nulla, ma ha dei precedenti piuttosto pesanti. Il "pomo della discordia" è una donna, Carla Vangelista, compagna di vita e di lavoro di Silvio Muccino, accusata da Gabriele di aver "plagiato" il fratello e definita una scrittrice senza talento. Dopo queste affermazioni, il 47enne regista fu querelato dalla donna e Silvio Muccino reagì, con un post su Facebook alle accuse di Gabriele. Il 32enne attore e regista rispedì al mittente le accuse di essere stato manovrato e plagiato lui, uomo adulto, dalla Vangelista, definita: "amica e scrittrice che collabora con me da anni". Inoltre, Silvio affermò che in quelle parole non riconosceva né l'artista Gabriele Muccino né, soprattutto, il fratello, poiché aveva gettato fango su di lui senza alcuna motivazione reale e sapendo che, se si era allontanato dalla famiglia le motivazioni erano ben altre.

Infatti, è ormai dal 2007 che i rapporti fra Silvio Muccino e i suoi familiari sono pressoché inesistenti. Adesso è arrivato l'ennesimo attacco "social" da Gabriele Muccino, ma per ora non ci sono state repliche da parte del fratello minore né tramite comunicati ufficiali, né dai social network.