Bastano due pagine sul celebre settimanale di Gossip 'Chi' per creare un vero e proprio caso politico: sul nuovo numero del magazine diretto da Alfonso Signorini è stato pubblicato un servizio dove appare, in un ampio report fotografico a due pagine, il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madìa, paparazzata in macchina mentre si gusta un gelato.
Fin qui, nulla di strano se non fosse per il titolo 'ammiccante' e per il commento nella didascalia, giudicato offensivo nei confronti dell'onorevole: 'Ci sa fare con il gelato' ha titolato 'Chi' e il mondo politico si ribella ad una copertina che viene definita come qualcosa di 'squallido e perverso', secondo il tweet lanciato dall'onorevole Laura Puppato del Partito Democratico.
La senatrice renziana ha espresso tutta la propria solidarietà nei confronti della 'collega', vittima di qualcosa di raccapricciante. 

'Ci sa fare con il gelato' e scoppia un vero e proprio 'caso Marianna Madia'

Sul Web, sui social network in particolare, continuano a susseguirsi gli attacchi nei confronti del giornale: si parla di 'squallore', di perversione e naturalmente è il personaggio politico, oggetto dell'attacco satirico ad aver amplificato ancora di più l'effetto mediatico.
Che ci sia l'allusione sessuale è fuori di dubbio, ma non è la prima volta che il settimanale diretto da Alfonso Signorini pubblica dei servizi un pò irriverenti e infatti lo stesso direttore di 'Chi' ha voluto sottolineare come a volte si usino 'due pesi e due misure', facendo riferimento ad un servizio fotografico riguardante Francesca Pascale, comparso in un numero della rivista risalente al febbraio del 2013. In quel caso si parlava di 'calippo' e Signorini vorrebbe spiegare e precisare come esista una certa somiglianza con il 'gelato' del ministro Madia: allora, però, il servizio sulla fidanzata del numero uno di Forza Italia non destò scandalo. 
Pietro Raffa parla di giornalismo criminale, Silvia De Marino ha etichettato il servizio di 'Chi' come un disastro culturale, Domenico Naso l'ha definita una porcheria. Chissà se l'onorevole Marianna Madia interverrà direttamente nelle prossime ore per commentare l'accaduto: crediamo che fino ad allora le polemiche non accenneranno a placarsi.