La puntata americana di Beautiful in onda domani 12 dicembre sarà di quelle da ricordare per i fans di tutto il mondo. Segnerà infatti l'addio di Hope Logan interpretata da Kim Matula, scelta presa dalla stessa attrice che non ha rinnovato il contratto con B & B desiderosa di fare anche altre esperienze. La soap resterà dunque orfana di uno dei personaggi più importanti degli ultimi anni di cui difficilmente Bradley Bell in futuro potrà fare a meno.

Anticipazioni americane di Beautiful: Hope se ne va dopo aver perso il bambino

Il destino di Hope è davvero molto simile a quello di Steffy: dopo una caduta (che lo sottolineiamo, non viene causata da Quinn Fuller), Hope resta a terra sofferente e viene soccorsa da Liam arrivato in suo aiuto aiuto credendo possa avere problemi con la suocera.

Trasportata in ospedale si trova purtroppo di fronte alla terribile notizia della perdita del bambino. Il mondo a questo punto cadrà addosso alla giovane Logan che, nell'episodio di domani 12 dicembre, deciderà di lasciare tutti i problemi di Los Angeles per recarsi in Italia dalla madre. Prima della partenza avrà però un chiarimento strappalacrime con Liam e, a quanto pare, anche con il marito Wyatt.

Anticipazioni americane di Beautiful: per quanto la soap potrà fare a meno di Hope Logan?

Resta da chiedersi per quanto tempo, Beautiful potrà fare a meno di Hope Logan, al centro di diverse storylines non solo legate alle sue storie d'amore. Cosa ne sarà senza della Hope For The future senza la Logan e della fissazione di Aly? Che ne dire poi del triangolo con Liam e Wyatt? Difficile credere che Bradley Bell possa fare a meno di Hope per tanto tempo come da lui stesso inteso in una recente intervista.

I migliori video del giorno

Crediamo quindi plausibile che si decida per un recasting in tempi abbastanza brevi, già nei primi mesi del 2015. E non escludiamo che la nuova Hope non interpretata più da Kim Matula possa interagire anche con il ritorno di Steffy che, come molti di voi già sapranno, tornerà sugli schermi americane a partire da fine gennaio.