La popolare showgirl argentina Belèn Rodriguez si è vista recapitare dallo storico inviato di ''Striscia la Notizia'' Valerio Staffelli l'undicesimo Tapiro d'Oro della sua carriera in Italia: stavolta il motivo riguarda i cartelloni pubblicitari 'bollenti' in cui la bellezza si esibiva in abbigliamento intimo, e che sono stati tolti a Milano causa distrazione di chi era alla guida e del relativo traffico in tilt... Quindi, Staffelli è giunto nel backstage di un servizio fotografico che la Rodriguez stava effettuando per consegnarle il famoso Tapiro. Belèn, in quel momento, si trovava sul set di uno spot pubblicitario che la vedrà protagonista sui mass media nei mesi primaverili. L'argentina si è divertita a ricevere il bizzarro premio, e si è concessa al microfono di Staffelli per alcuni minuti. Valerio Staffelli di 'Striscia' ha dapprima dato il Tapiro a Belèn dopodichè le ha chiesto cosa pensasse della decisione presa dal sindaco Pisapia di ritiro dei cartelloni pubblicitari. La mozzafiato trentenne argentina ha dichiarato, senza peli sulla lingua, ai microfoni del noto tg satirico di Canale 5: "Io credo che si tratti davvero di una grossa ca**ata, la dimostrazione di una nazione ipocrita. Penso che qualcuno abbia contattato il sindaco e abbiano fatto una protesta a lui, secondo me comunque resta una gran ca**ata".

Peraltro, c'è da dire che la famosa valletta e presentatrice italo-argentina si era già espressa sui cartelloni messi e poi rimossi quando è stata interpellata dal quotidiano 'Il Corriere della Sera' per un'intervista poi sintetizzata così sul suo profilo Twitter con gli hashtag giusti: " #occupiamocidicoseserie #mah #coseassurde #senzaargomenti #kesaramai #diamociunamossa #jadea '' (Ricordiamo che Jadea è il marchio d'intimo che da tempo lega le sue collezioni all'immagine della Rodriguez). L'inviato Staffelli, verso la fine del servizio, ha anche fatto vedere a Belèn qualche scatto apparso sui social network che la immortalano assieme al marito Stefano in compagnia di Giovanni De Carlo, arrestato per l'inchiesta 'MafiaCapitale', e ritenuto complice di Massimo Carminati e Ernesto Diotallevi, e le ha dunque domandato il perché si fossero fatti fotografare, lei e De Martino, con il tipo poco raccomandabile. Belèn ha risposto così: "Lo conoscevano tutti, era nei locali in cui andavano tutti. non ricordavo neanche il suo cognome, ma risultava cortese e simpatico. Mica posso chiedere le generalità a ogni individuo che si vede in giro?!".