Dopo aver smascherato "Pomeriggio Cinque" e una presunta finta intervista al volo fatta da una sua inviata, "Striscia la Notizia" alza di nuovo un polverone che stavolta si abbatte sulla Rai e su alcuni suoi giornalisti. Il Tg satirico di Antonio Ricci, infatti, ha dimostrato come, nelle rassegne stampa della Televisione pubblica, i giornalisti abbiano evitato di riportare alcune critiche che "Il Fatto Quotidiano" ha mosso nei confronti di Luigi Gubitosi, direttore generale della Rai, che non avrebbe dato molto spazio alla terribile notizia della strage avvenuta in Francia, nella redazione del giornale Charlie Hebdo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Linea Notte e Rai News 24 omettono critiche a Gubitosi

In particolare, nel mirino di "Striscia la Notizia" sono finite le rassegne stampa trasmesse prima da "Linea Notte" e poi da "Rai News 24".

In entrambe le trasmissioni di informazione, che vanno in onda su Raitre, si è evitato di riportare alcune parole critiche che su "Il Fatto Quotidiano" si rivolgevano al direttore Gubitosi. Sul giornale diretto da Padellaro, infatti si leggeva prima una critica nei confronti di Matteo Salvini che si scaglia contro il Papa, e poi una rivolta al direttore generale della Rai, reo, secondo la redazione del "Fatto Quotidiano", di non aver dato il giusto risalto alla grave notizia dell'attentato terroristico al giornale satirico francese Charlie Hebdo. Se a "Linea Notte", la giornalista non prende nemmeno in considerazione la prima pagina del quotidiano che ha come condirettore Marco Travaglio, a "Rai News 24", invece, Pierfrancesco Pensosi legge solo la parte dell'attacco a Salvini, omettendo invece il pezzo in cui vi era la critica nei confronti di Luigi Gubitosi.

I migliori video del giorno

L'indignazione del presidente dell'Ordine dei giornalisti

Appena ha appreso del servizio di "Striscia la Notizia" e dell'omissione dei cronisti Rai delle critiche mosse da "Il Fatto Quotidiano" verso il loro direttore generale, Enzo Iacopino, presidente dell'Ordine dei giornalisti, ha criticato duramente l'operato dei colleghi che lavorano per la Tv di Stato. Quest'ultimo ha ricordato come la categoria da lui rappresentata stia portando avanti una battaglia per continuare a garantire la libertà di stampa ma, nonostante ciò, si deve assistere a delle scene in cui giornalisti professionisti, pur di non danneggiare "il potente di turno", decidono di far finta che non ci siano delle critiche, o addirittura cambiano la notizia leggendone soltanto una parte. Iacopino ha chiuso il suo intervento parlando di "scandalo vergognoso". Nel frattempo, Piefrancesco Pensosi di Rai News 24, stuzzicato da un follower su Twitter ha implicitamente ammesso di aver letto prima tutto l'articolo del "Fatto Quotidiano" e poi di averne saltato una parte in diretta per esigenze di tempo e, come da lui scritto: "un po' di parte".