Mercoledì 25 febbraio andrà in onda in prime time su Rai 3 un altro appuntamento con la trasmissione Chi l'ha visto, come sempre condotta da Federica Sciarelli. La puntata sarà dedicata a due casi di cronaca nera che hanno sconvolto l'opinione pubblica italiana, quelli di Elena Ceste, la trentasettenne mamma di Costigliole d'Asti trovata morta lo scorso 18 ottobre, e quello di Andrea Loris Stival, il bimbo di Santa Croce Camerina morto strangolato e ritrovato cadavere da un cacciatore nella zona del "Mulino Vecchio", nei pressi di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. 

Chi l'ha visto, puntata del 25 febbraio: news sui casi di Elena Ceste e Andrea Loris Stival

Le anticipazioni che riguardano la puntata del 25 febbraio rivelano che si parlerà del caso del piccolo Andrea Loris Stival; il settimanale "Giallo", infatti, ha pubblicato le prove che inchioderebbero definitivamente Veronica Panarello, la mamma del bimbo ucciso il 29 novembre scorso, la quale si trova ancora rinchiusa nel carcere di contrada Petrusa di Agrigento.

 La donna continua ad affermare di essere innocente e negli ultimi giorni ha avuto un serio crollo psicofisico: si è infatti rifiutata di mangiare ed è stata alimentata dalle flebo. La sua posizione, comunque, stando alle ultime news, appare sempre più compromessa. Infatti, la Polizia ha individuato il bimbo che una testimone aveva scambiato per Andrea Loris Stival, avendolo visto proprio la mattina del 29 novembre scorso, esattamente il giorno dell'uccisione del piccolo. Nella prossima puntata di Chi l'ha visto si parlerà anche del caso di Elena Ceste, una vicenda sulla quale stanno emergendo sempre più elementi a carico del marito della vittima, Michele Buoninconti, il quale è stato arrestato lo scorso 29 gennaio e si trova ancora rinchiuso nel carcere di Quarto d'Asti, accusato di avere ucciso la moglie e di averne occultato il cadavere nel Rio Mersa. La sua posizione si sta aggravando sempre di più, dato che sono spuntate delle intercettazioni telefoniche che potrebbero inchiodare definitivamente il quarantaquattrenne vigile del fuoco.