Braccialetti rossi, la serie tv che sta ottenendo tanto successo tra i giovani in Italia, ha il vantaggio di proporre una tv educativa che insegna i buoni sentimenti e la valorizzazione della sensibilità e del rispetto per chi soffre e sta male. Ma davvero riesce a ispirare buoni sentimenti alla gioventù di oggi per cui il dolore del prossimo è sempre meno rilevante? Lo scopo è quello.

Quest'anno su decisione della produzione, durerà meno, e la riduzione dei tempi è motivata proprio dalla volontà della Rai di dare al regista Giacomo Campiotti più tempo per dare quel senso e quel significato istruttivo ai futuri episodi, per essere capaci di dare quelle emozioni  che possono lasciare qualcosa di profondo ai milioni di ragazzini ma anche adulti che la seguono.

Novità di volti e storie per la seconda stagione di Braccialetti Rossi.

Cloe Romagnoli è una delle novità del cast di quest'anno, una delle nuove attrici di questa serie, si tratta di una bimba di 8 anni secondo quanto dice il regista "un talento innato". Nella serie veste i panni di Flaminia, una bambina non vedente che ha una grande passione: la musica e il suo pianoforte.

Flaminia, detta Flam, è una bambina gentile ed educata e nel film farà amicizia con Chicco, un ragazzo filippino che ha causato l'incidente ad un'altra protagonista, la piccola Bea. Non riuscendo ad accettare pienamente quello che ha fatto, il piccolo assalito dal senso di colpa reagisce alla situazione che ha vissuto, tirando fuori un carattere difficile e superficiale.

Chicco è un bimbo litigioso e per niente disponibile, ma Flam gli cambia la vita e i due bimbi diventano inseparabili.

I migliori video del giorno

La piccola pur vivendo l'incubo del buio, che non le permette di vedere il mondo che la circonda, ha fiducia nel futuro e sogna di recuperare la vista. Il dolore e l'angoscia per la mancanza della luce esterna nella bimba è trasformato in un modo di luce sua interiore che trasmette a tutti.

In ospedale la piccola riuscirà a superare i suoi momenti difficili grazie anche all'incontro di un gruppo di ragazzi speciali, con cui farà amicizia.