Il mese di giugno si è aperto con l'ennesima raffica di scioperi, con scuola e i trasporti in primo piano. Dopo una prima quindicina molto complicata soprattutto per i disagi in ambito scolastico, nella seconda parte del mese saranno trasporti pubblici e ferroviari, benzinai, dipendenti del settore delle telecomunicazioni a scendere in pista per far valere i propri diritti. Ecco di seguito il calendario completo dei principali scioperi organizzati sia a carattere locale che nazionale nel periodo compreso dal 17 al 30 giugno. Prendete dunque carta e penna e non fatevi prendere impreparati in merito a tutti i possibili disagi.

Calendario scioperi 17 - 30 giugno: ecco tutte le proteste giorno per giorno

  • 17 giugno 2015: si riparte ancora una volta dal settore scuole con le proteste da parte dei dipendenti del Ministero della Pubblica Istruzione del solo Alto Adige.
  • 18 giugno 2015: sarà la volta dei lavoratori dei servizi sociali e dei nidi del comune di Bologna. Si fermerà inoltre la ditta del trasporto pubblico locale ANM di Napoli.
  • 19 giugno 2015: si fermeranno i dipendenti di Enel Produzione Termoelettrica di La Spezia e di Ecoambiente Srl sull'intero territorio nazionale.
  • 22 giugno 2015: sono previsti scioperi da parte dei dipendenti di Poste Italiane della Regione Sicilia. Fermo anche il Comando dei Vigili del Fuoco della sola provincia di Reggio Calabria.
  • 23 giugno 2015: si tratta di un giorno caldo e da ricordare in quanto protesteranno i benzinai appartenenti alle aree di servizio autostradali. Incrocerà le braccia anche il personale delle ex province della Regione Sicilia. Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, potrebbero esserci disagi per gli scioperi di Sbb Cargo Italia srl della regione Lombardia e Paolo Scoppio della provincia di Bari.
  • 24 giugno 2015: sarà ancora la volta del trasporto pubblico locale con le proteste del Gruppo Atm di Milano.
  • 25 giugno 2015: si fermerà la ditta Ctm della città di Cagliari.
  • 26 giugno 2015: sarà la volta del settore delle telecomunicazioni ed in particolare dei dipendenti di Ericsson Telecomunicazioni sull'intero territorio nazionale. Incrocerà le braccia anche il trasporto ferroviario ed in particolare i lavoratori di Nuovo Trasporto Viaggiatori (NTV). Fermi anche Amt di Catania, Clp di Salerno, Tper di Bologna e Atac di Roma per quanto riguarda il trasporto pubblico locale.
  • 30 giugno 2015: sono previsti scioperi anche dei lavoratori di Telecom Italia sul territorio nazionale.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto