Un'atra Serie TV è stata archiviata, giovedì 23 luglio è andata in onda l'ultima puntata di Wayward Pines, la miniserie in onda su Sky Fox. Sul web i fans si sono scatenati nei gruppi social mostrando il loro disappunto per il finale, ma probabilmente la delusione era maturata già da tempo. Avvisiamo il lettore che non ci saranno spoiler in questo articolo, in modo da non rovinare la sorpresa a coloro che non hanno ancora visto l'ultima puntata, ma sarà solo un resoconto della protesta del web, e i pochi accenni fatti all'ultima puntata verranno messi nell'ultimo paragrafetto e preceduti da un avviso.

Finale Wayward Pines: il web si scatena, grande delusione tra i telespettatori

Il gruppo italiano di facebook dedicato alla miniserie è stato preso d'assedio ieri sera dopo la messa in onda dell'ultimo episodio dello show. Tantissimi fans delusi hanno mostrato tutto il loro disappunto, ad onor del vero però, per la legge dei grandi numeri, c'è anche chi ha difeso la serie fino alla fine e ne ha apprezzato anche la conclusione. Benché fosse partita come una mini-serie con un'unica stagione auto-conclusiva, in realtà lo scopo di tutte le serie tv è di fidelizzare lo spettatore e fare grandi risultati in modo da poter riprendere in considerazione l'idea di una continuazione. Tutto ciò però non è accaduto con Wayward Pines, la Fox ha fatto sapere che una eventuale seconda stagione sarebbe stata subito cancellata poiché in America gli ascolti sono stati davvero deludenti.

Ma perché questa serie non ha funzionato? Le aspettative erano davvero tante e le prime puntate ottime, si era parlato di un prodotto che fosse in grado di conciliare in un'unica serie Lost, Twin Peaks e True Detective, e invece è diventata solo una sterile copia dell'atmosfera dei primi due. Il problema va individuato nella quinta puntata denominata La Verità, l'intera vicenda si aggrappava infatti all'ambivalenza della realtà, da una parte il possibile complotto nei confronti di Ethan, dall'altra l'ipotesi che tutto fosse nella sua testa, infine la realtà dei fatti, ossia la rivelazione fantascientifica che poi è diventata la trama portante della serie.

Svelato il mistero nella quinta puntata, tutto il resto è stato un lento agonizzare verso il finale. Avvisiamo il lettore che qui ci sono alcuni riferimenti spoiler all'ultima puntata. L'episodio conclusivo non è orribile, il sacrificio di Ethan è sicuramente toccante, sacrificio però che non è bastato visto che poco dopo scopriamo attraverso gli occhi del figlio che la dittatura è ricominciata.

Insomma, il finale amarognolo ci è piaciuto, il problema è che per arrivarci ci siamo annoiati parecchio. La caratterizzazione del personaggi è pressoché nulla, su tutti Pam che da cattivissima diventa buona come fossimo nel wrestling. Il suo turn face (così si chiama nel mondo del catch americano) è solo uno dei difetti della serie, manca una totale empatia verso i personaggi, così come manca una profonda antipatia. Come dicevamo però, lo svelamento del quinto episodio ha distrutto la serie. Un precedente illustre però gli fa compagnia, accadde infatti la stessa cosa a Twin Peaks, dopo che venne rivelata l'identità dell'assassino di Laura Palmer, le restanti puntate furono una noia mortale per lo spettatore.

Altra nota dolente, la macedonia di generi, un'accozzaglia di noir, thriller, horror e sci fi che alla fine diventa solo poltiglia. Un gran peccato, il potenziale c'era e forse farne un film sarebbe stato meglio.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!