Pubblicità
Pubblicità

Ieri sera 21 settembre è andata in onda su Rai 1 la seconda puntata della seconda serie de "Il giovane Montalbano". Abbiamo visto il commissario impegnato in  diversi casi: un caso di tradimento coniugale e un incendio di origine dolosa finito in tragedia, in cui la vittima dell'incendio era anche il responsabile. Nel frattempo Montalbano, tra un'indagine e un'altra, trova anche il tempo di affrontare i preparativi per il matrimonio con l'amata Livia. Il pubblico sembra apprezzare questa fiction, pur diversa dalla serie con Luca Zingaretti, che ieri sera è riuscita a conquistare 5 milioni di telespettatori ottenendo uno share del 21,28%.

Pubblicità

Per coloro che non hanno potuto vedere la fiction di Rai 1 o  per gli appassionati che desiderano rivederla, la Rai mette a disposizione Rai replay di rai.tv  dove la puntata sarà disponibile per almeno 7 giorni. Ora andiamo a vedere nel dettaglio la trama della seconda puntata andata in onda ieri sera.

Trama 2 puntata "Il Giovane Montalbano"

Nella prima puntata della serie avevamo lasciato Montalbano che aveva proposto a Livia di sposarlo. All'inizio del secondo episodio vediamo il commissario e la sua dolce metà camminare su una spiaggia a progettare la vita futura, quando a un certo punto Livia si accorge che non lontano da loro c'è un incendio.

Salvo si precipita e vede che un albergo sta andando in fiamme ma un cliente è rimasto dentro: il giovane commissario non esiterà a entrare per salvarlo ma purtroppo l'uomo muore. Iniziano le indagini e si ipotizza che l'incendio sia di origine dolosa: inizialmente si pensa che il colpevole sia il proprietario dell'albergo e che abbia appiccato il fuoco per ricevere i soldi dall'assicurazione, ma in seguito si pensa che possa c'entrare la mafia; anche questa pista risulta un buco nell'acqua. Alla fine Montalbano verrà a conoscenza della verità, verità che preferirà tacere per il bene dei figli della vittima: infatti era stata la vittima stessa ad appiccare il fuoco all'albergo poichè era proprio lì che l'ex moglie si incontrava con il proprio uomo, noto avvocato.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Riguardo alla vita privata del commissario bisogna dire che il matrimonio si avvicina e per ora Salvo sembra non tirarsi indietro; tuttavia si trova in difficoltà con Mimì che vorrebbe essere il suo testimone di nozze, ma il commissario gli preferisce il buon vecchio Fazio dato che considera il suo vice inadatto perchè "femminaro" . Alla fine è Livia a risolvere la situazione chiedendo ad Augello di farle da testimone.