Adele Laurie Blue Adkins, conosciuta in arte semplicemente col nome Adele, non è certo una che ama stare sotto i riflettori e dinanzi ai microfoni. Difatti, ogni periodo che si interpone tra l'uscita di un album e un altro, è contrassegnato da lunghi silenzi e da un ritiro a vita privata della cantante londinese. Ma in vista dell'uscita del suo terzo album, 25 (che rispecchia la sua età al momento della lavorazione del disco, come già fatto coi precedenti 19 e 21), Adele ha rotto il silenzio. Parlando della sua maternità ma anche rivelando un particolare su Amy Winehouse, cantante scomparsa prematuramente a soli 27 anni nel luglio 2011.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Gossip

Il racconto della maternità

La sua prima intervista l'ha concessa all'edizione web di i-D magazine. Ha parlato della maternità come esperienza davvero intensa e difficile.

Lei l'ha sottovalutata, pensando che fosse facile. Ma ammette che è anche un'esperienza straordinaria, la cosa più bella e importante vissuta nella sua vita. Dice che non c'è nulla di più arduo di convincere un bambino che fa i capricci e che ormai ha completamente impegnato la sua vita, dato che ora il suo mondo ruota intorno a lui. Adele non è certo una che concede foto ai paparazzi o indiscrezioni sul suo privato. E' una anti-diva, contrariamente a molte altre reginette Pop, che anzi basano parte del proprio successo proprio sul Gossip.

L'importanza dell'album 'Frank' della Winehouse

Poi il dialogo cade sulla compianta Amy Winehouse. Lei precisa che non l'ha mai conosciuta di persona e che non erano amiche. Hanno frequentato la stessa scuola (anche se la Winehouse solo per qualche tempo) però non si sono mai frequentate.

I migliori video del giorno

Ma Adele ammette quanto sia stata importante per l'inizio della sua carriera. Infatti se non avesse ascoltato il suo album Frank, non avrebbe mai impugnato una chitarra e realizzato canzoni molto apprezzate e che l'hanno resa celebre quali “Daydreamer”, “Hometown” e “Someone like you”. Quel disco, afferma, lo adorava più di qualsiasi altra cosa.

Insomma, per fortuna che Adele ha deciso un giorno di ascoltare quel disco. Avremmo rischiato di non ascoltare una delle più belle voci emerse negli ultimi anni.