Andrea Diprè è di nuovo al centro delle polemiche e dell'attenzione mediatica. Dopo essere stato cancellato dall'albo degli avvocati, il chiacchierato e discusso critico d'arte e attore di film per adulti è stato anche radiato dall'albo dei giornalisti pubblicisti del Trentino-Alto Adige poiché ha violato la Carta di Treviso a causa dell'intervista alla bambina che canta e bestemmia, dell'intervista rilasciata a Vanity Fair e dei contenuti a luci rosse pubblicati sul suo sito e sul suo canale Youtube. L'ex avvocato e critico d'arte, che in passato ha reso popolari sul web personaggi come Rosario Muniz e Giuseppe Simone, ha reagito con fermezza alla decisione dell'Ordine dei giornalisti del Trentino-Alto Adige e prosegue per la sua strada dipreista.

A tal proposito ho chiesto alcune spiegazioni, commenti e dichiarazioni al fondatore del dipreismo sempre mediante i social. Ecco l'intervista a uno dei personaggi più odiati, amati, popolari, discussi e contestati del web italiano!

Andrea Diprè radiato dai giornalisti

L'Ordine dei giornalisti ti ha radiato dall'albo dei pubblicisti. Cinque anni fa l'Ordine degli avvocati ti ha cancellato dal'albo. Ti senti vittima del sistema?

Continuano ad ostacolarmi in tutti i modi... Sono degli insetti che pensano di fermarmi in questo modo, ma non hanno capito che non mi interessa nulla di fare quelle attività anche perché sono il capo della mia religione, il dipreismo, che porto in giro per il mondo e l'applico costantemente: sesso, droga e denaro.

Sto facendo tanti film a luci rosse, sto pippando tantissimo in Costa Rica e ovunque, e ho tanto denaro... se non avessi i soldi, non potrei fare questa vita.

Hai paura del terrorismo islamico. Ti spaventano i miliziani dell'Isis?

Mi è indifferente. Per esempio qui in America il terrorismo islamico non è per nulla sentito. Non ho paura di niente.

Inoltre io professo il sesso, il denaro e la droga che sono diametralmente opposti ai principi che porta avanti l'Isis.

Come rispondi a chi ti accusa di essere la brutta copia di Vittorio Sgarbi?

Ma chi è Vittorio Sgarbi? Se chiedo in giro per il mondo chi è Vittorio Sgarbi mi diranno se mi sto riferendo a una scatola di sottaceti o sgombri...

Quindi non rispondo perché non so chi sia.

Andrea Diprè e i social network

I social network influenzano la tua vita pubblica e privata?

A me interessa trovare social dove non possa essere censurato, come è invece già successo tante volte in passato con diversi miei video. I social sono ormai i mass-media moderni e quindi sono un ottimo strumento di diffusione del dipreismo.

Come rispondi a coloro che sui social ti augurano di finire in carcere o peggio ancora di morire?

Si nasce per morire, quindi quello che conta è che io viva ogni istante all'insegna del dipreismo. Ci tengo a precisare che il dipreismo è una religione perfetta perché ho individuato i tre cardini su cui tutto si fonde. I primi due sono cardini sostanziali, cioè il sesso e la bamba, e il terzo è funzionale.

Il sesso è una fonte di piacere totale... per la f**a si fanno le guerre. La coca, la bamba, è quello che ti dà tutto: il Paradiso. I soldi sono funzionali per il sesso e la droga.

Quale messaggio vuoi invece inviare ai tuoi fan dipreisti che ti seguono quotidianamente sul web?

Mando il mio attestato di stima e affetto a tutti i dipreisti, che seguono la vita dipreista e le mie vicende e a loro volta vivono esperienze dipreiste. Fanno bene a seguire i miei precetti per andare avanti, altrimenti la vita non vale nulla senza il dipreismo. Complimenti a loro per aver scelto la via giusta: la via del dipreismo!

Cari lettori e carissime lettrici, continuate a seguire la mia rubrica di Gossip La Sciabolata VIP sul patinato mondo dello show business nazionale e internazionale!

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!