Se credevate realmente che avere Gandalf tra gli invitati al proprio matrimonio fosse una cosa riservata solo alla cerchia di persone importanti, comunemente chiamate vip, dovrete ricredervi poiché Sir. Ian McKellen ha detto "no" all'offerta del cofondatore di Napster, Sean Parker, che gli aveva promesso appena un milione e mezzo di dollari per prendere parte al suo matrimonio indossando le vesti di Gandalf, il saggio ed anziano mago della saga de "il signore degli anelli". Una saga che ha portato altra fama all'attore britannico, divenuto già famoso per aver vestito i panni di Magneto nei film di X-men, ma che non lo ha costretto a calzare quei vestiti anche al di fuori del set.

Che gli calzino troppo stretti o che siano ritenuti "speciali" e da indossare solo mentre si recita non ci è dato saperlo. L'attore britannico, Sir Ian McKellen, inoltre, risulta essere legalmente qualificato per celebrare i matrimoni da circa tre anni, da quando ha deciso di prendere parte al matrimonio del suo carissimo amico Patrick Stewartcon la moglie Sunny Ozell.

La risposta dell'attore alla proposta di Sean Parker

Un matrimonio completamente in stile fantasy, in tema con quel mondo creato da J.R.R. Tolkien, nonché padre e creatore del fantastico universode "Il Signore degli Anelli", costato poco più di dieci milioni di dollari che sperava di vedere, tra le tante creature, la figura di Gandalf ad unire la cantante Alexandra Lenas all'imprenditore ed informatico Sean Parker.

Un ingaggio che sarebbe fruttato circa un milione e mezzo di dollari rifiutato sin da subito, non appena Sean Parker ha contattato l'attore Ian McKellen che ha prontamente risposto con un semplice "Sono spiacente, ma Gandalf non celebra matrimoni". Una risposta alquanto insolita e che ha sorpreso l'imprenditore statunitense che si è trovato costretto a celebrare il proprio matrimonio senza la magica presenza dello stregone dalla folta barba bianca.

Una risposta negativa che non ha però vietato all'attore di presenziare al matrimonio in vesti civili, da buon amico.

Segui la nostra pagina Facebook!