Belen Rodriguez sa perfettamente come attirare l'attenzione del pubblico, infatti l'intervista rilasciata a Maurizio Costanzo nel suo nuovo programma è stata un susseguirsi di emozioni, colpi di scena e lacrime, perché la showgirl si è lasciata andare ad una serie di dichiarazioni piuttosto forti.

Belen Rodriguez, ora fidanzata con il pilota di Moto Gp Andrea Iannone, ha spiegato i motivi del suo divorzio dal ballerino napoletano Stefano De Martino spiegando di aver fatto di tutto per salvare questa unione dal naufragio per il bene del piccolo Santiago.

Il pianto liberatorio di Belen Rodriguez

Belen Rodriguez confessa tra le lacrime:"Non riesco a simulare, sono quella che vedete.

Ci ho provato davvero tanto. E sono arrivata ad un momento nella mia vita che ho capito che non potevo fare più nulla. Sono diventata tr*ia, mamma, cuoca per lui. Qualsiasi vestito che mi mettevo non andava bene. Mi sono voluta dare un’altra possibilità. Ho spento l’interruttore perché non avevo più niente da dare. Penso a tornare con lui solo per Santiago".

Effettivamente i due ex coniugi sono stati visti più volte insieme subito dopo la separazione, tanto che alcuni giornali di Gossip avevano parlato di una riappacificazione nonostante le tante paparazzate del ballerino campano con la collega Elena D'Amario. Nel corso di questa intervista, Belen Rodriguez ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa dicendo che purtroppo l'ex marito è già fidanzato da tempo e che sta cercando di dare un'immagine diversa di sè pubblicando sui social foto di famiglia per non far capire come stanno realmente le cose.

I migliori video del giorno

Sul finale, la showgirl argentina ha speso parole bellissime per il nuovo compagno che le è stato vicino in un momento difficilissimo e le ha permesso di ritrovare l'amore dopo un periodo complicato dove l'attenzione dei media è stata sempre costante. Nel suo futuro ci sarà ancora la televisione, la moda e un nuovo amore, anche se i ben informati svelano che la soubrette vorrebbe dare molto presto un fratellino al primogenito.