Squadra Antimafia 8 Il ritorno del boss prosegue la sua messa in onda su Canale 5: questa settimana è andata in onda la settima puntata in prima visione assoluta che ha registrato un ascolto inferiore ai 3 milioni di spettatori con appena l'11% di share. Numeri che hanno permesso allo show Tale e quale condotto da Carlo Conti di aere la meglio nella gara degli ascolti serali, doppiando nettamente i dati registrati dalla fiction di Canale 5 che ormai si sta avviando verso le battute finali.

Dove rivedere Squadra Antimafia 8 settima puntata in streaming

Ancora una volta, quindi, gli ascolti bassi di squadra antimafia 8 confermano come la serata del venerdì sia la meno adatta per la messa in onda: la serie televisiva, infatti, è seguita da un pubblico prettamente giovane che di solito a partire dal venerdì sera esce e quindi non può seguire la fiction in tv, ma di solito tende a rivederla in replica streaming online.

Ecco se questo venerdì avete perso la settima puntata di Squadra Antimafia 8 in tv potete rivederla comodamente in streaming online sul sito web VideoMediaset.it: accedendo alla sezione dedicata a questa fiction potrete rivedere tutte le puntate trasmesse fino a questo momento.

Prosegue l'ascesa al potere di Reitani

Cosa abbiamo visto in questo settimo episodio della fiction di Canale 5? Il riassunto ufficiale rivela che la Duomo si è messa nuovamente sulle tracce di Reitani, sempre più deciso a diventare il nuovo boss di spicco della Sicilia. Il suo obiettivo, infatti, è quello di riuscire a creare un clan così forte tale da poter fare in modo che sia il più forte e attivo in tutta la regione e che riesca a tenere sotto controllo anche gli affari con il resto d'Italia. Un'operazione che porterà Reitani a correre dei rischi molto seri: il boss, però, sembra incurante di questo e chiederà aiuto anche al figlio Filippo De Silva per poter attiare al più presto il suo progetto.

I migliori video del giorno

Nel frattempo vedremo che la squadra tenterà di salvare Patrizia da Reitani, ma la donna rifiuta clamorosamente di farsi aiutare.