La domenica sera degli italiani è diventata uno dei giorni più equilibrati per gli ascolti tv nonostante la presenza su Rai 1 di “Braccialetti Rossi” (leggi le anticipazioni della sesta puntata). La serie prodotta dalla Palamor di Carlo Degli Esposti non è più la macchina da guerra delle prime due stagioni, ma è riuscita anche nell’ultima puntata a portarsi a casa una media di 4 milioni e 26 mila telespettatori con uno share del 16,30%. Mai come in questa occasione però la fiction con protagonisti Carmine Buschini ed Aurora Ruffino ha rischiato il sorpasso.

"Che Rossi che fanno", battuti Coldplay e Renzi

“Che Tempo Che Fa” su Rai 3 è stata la vera e propria rivelazione della serata, con Fabio Fazio che ha potuto schierare due assi notevoli come i Coldplay, attesi in Italia con due date a San Siro che hanno scatenato grosse polemiche per l'introvabilità dei biglietti, ed il premier Matteo Renzi che hanno portato ben 3 milioni 542 mila telespettatori ed uno share del 16 %.

“Il Segreto” (leggi le anticipazioni di dicembre e gennaio) su Canale 5 ha tenuto botta, anzi con i suoi 3 milioni e 562 mila si è confermato il secondo programma più visto subito dopo “Braccialetti Rossi”. Ma come mai la serie Palomar ha subito un drastico calo?

I perché del mezzo flop

La risposta, probabilmente, è nella lunga attesa, con molti fan che hanno deciso di abbandonare “Braccialetti Rossi”, anche se la più probabile è che i fan si sono stancati di una storia che può risultare ripetitiva. Molti si fermano subito all’apparenza senza analizzare il profondo successo sociale di “Braccialetti Rossi”. Al termine della terza stagione mancano solo due episodi e sale la tensione per scoprire il futuro di Nina e di Leo, con Cris che aspetta il loro primo figlio. I fan di “Braccialetti Rossi” sono cresciuti nella serie e per questo motivo ci sono ancora 4 milioni di persone che vogliono scoprire come vada a finire.

I migliori video del giorno

I fedelissimi sono soprattutto un pubblico giovane, che è rimasto svantaggiato dal continuo spostamento di data e dall'orario delle 21:30 per vedere la puntata. Forse la Rai dovrebbe valorizzare meglio questo prodotto, che è stato sicuramente svantaggiato dalla contemporaneità con "I Medici" che si è dimostrata la serie del 2016.