Le polemiche sul Grande Fratello VIP non si sono ancora spente e sembra proprio che nascano altri problemi per i vip ma anche per la produzione stessa. Secondo quanto riporta il Messaggero, infatti, 6 persone sono state iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Roma.

Sara Varone avvia un procedimento contro Stefano Bettarini

Come tutti sappiamo la notte in cui Stefano Bettarini e Clemente Russo hanno parlato, il calciatore ha raccontato molti episodi delle sua vita sentimentale. Le sue confidenze all'amico dentro la casa, però, sono state sentite da tutti e hanno determinato l'espulsione del pugile dalla gara la settimana seguente.

Ma non è finita qui, perché tra le donne di cui ha parlato quella sera Bettarini c'era anche Sara Varone. Secondo quanto riporta il giornale, la donna ha deciso di denunciare Stefano, avviando un procedimento che ha portato al sequestro degli spezzoni delle riprese della trasmissione del 30 settembre, giorno in cui sono avvenuti i fatti. E Bettarini sarebbe finito nel registro degli indagati.

Bettarini e 6 membri della produzione nel mirino degli inquirenti

Il Pm Ardigò, che si occupa dell'indagine, avrebbe criticato quanto accaduto durante la trasmissione e la messa in onda di questo ormai famoso dialogo e avrebbe affermato che i racconti fatti sarebbero stati resi pubblici solo per incrementare gli ascolti televisivi e alimentare la morbosa curiosità del pubblico. Quindi secondo questo giudizio sarebbero responsabili anche altre persone, finite nel mirino degli inquirenti e che fanno parte della produzione e che in tutto sono sei: l'amministratore di Endemol Shine Italy, il responsabile dei registi della società, i due registi del Grande Fratello Vip e infine l'addetta del controllo della messa in onda della trasmissione da Mediaset.

I migliori video del giorno

Chissà come finirà per stefano bettarini, le sue parole durante il reality hanno suscitato grande clamore e fin da subito si è avvertito che era accaduto qualcosa di grave. Le donne di cui il calciatore ha parlato non l'hanno presa affatto bene...