Nuovo appuntamento con la nostra rubrica dedicata agli ascolti tv della serata di ieri, mercoledì 21 dicembre 2016, dove in prime time è andata in onda la terza e ultima puntata di House Party con protagonista Laura Pausini che abbiamo visto cantare dal vivo le canzoni tratte dal suo ultimo album 'Laura Xmas', dove ha reinterpretato tutti brani della tradizione musicale natalizia. Sulle altre reti generaliste, invece, sono andati in onda diversi film tra cui Frozen su Raidue e La mossa del pinguino con Ricky Memphis su Raiuno.

La Pausini vince il prime time

Il verdetto auditel della serata di ieri 21 dicembre rivela che ad avere la meglio in prima serata è stato lo show natalizio con Laura Pausini che ha registrato una media di oltre tre milioni e mezzo di spettatori con uno share del 16.20%.

Numeri che hanno permesso allo show di vincere la serata anche se bisogna sottolineare che l'andamento di questa prima edizione di House party Italia non è stato positivo al massimo, visto che lo show prodotto da Maria De Filippi ha registrato ascolti in calo settimana dopo settimana e quella con la Pausini è stata la puntata meno vista.

Ottimi ascolti per Chi l'ha visto su Raitre

Sempre in prima serata, inoltre, da segnalare gli ascolti sempreverdi di Chi l'ha visto: la trasmissione condotta da Federica Sciarelli ha registrato un ascolto medio di oltre due milioni e mezzo di spettatori con quasi il 12% di share. Molto bene anche il film Frozen su Raidue che ieri sera è stato visto da una media di 2.4 milioni di spettatori pari al 9% di share mentre quello di Raiuno, La mossa del pinguino, la registrato un ascolto medio di 2.6 milioni e appena il 10% di share.

I migliori video del giorno

In access prime time calano gli ascolti di Striscia la notizia: il tg satirico di Antonio Ricci è stato visto ieri sera da una media di soli 4 milioni di spettatori fermandosi al 16% di share. Ascolti negativi per Cultura Moderna in onda in access prime time su Italiauno: il programma condotto da Teo Mammuccari non va oltre la soglia dei 700mila spettatori e si ferma al 3% di share.